Google+ Pazzi per il Cinema: agosto 2013
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 15 agosto 2013

Chiusura estiva


Ebbene sì, anche io mi prenderò un po' di meritato riposo.
La pubblicazione degli articoli riprenderà lunedì 2 Settembre, nel frattempo sarò come sempre attivo e raggiungibile nei canali social network Google Plus, Facebook e Twitter. Invece per consigliarmi qualche film o semplicemente scambiare quattro chiacchiere scrivete pure a pazziperilcinema@gmail.com.

Buone vacanze!

martedì 13 agosto 2013

56. Noi siamo infinito (2012)

Fa caldo, vero?
No, non mi riferisco all'estate.
Parlo di quella sensazione che nasce poco sopra l'ombelico, alla bocca dello stomaco, e si spande come elettricità verso i piedi e verso il cuore, per poi arrivare alla testa e non farci capire più nulla.
Signori è ufficiale: mi sono innamorato di questa pellicola.

La sceneggiatura è mirabilmente scritta e posta al servizio di una storia per nulla banale e scontata ma anzi complessa ed avvolgente come poche. Non pensate nemmeno per un momento che si tratti di una vicenda su amori adolescenziali o roba simile, qui c'è molto più di quanto possa trasparire da una qualsiasi locandina o un trailer a caso.
È spettacolare poi come personaggi tanto sfaccettati e complessi vengano interpretati così bene da attori tanto giovani. Non ci si crede che quei tre ragazzi siano stati capaci di una prova di recitazione tanto impeccabile da non fa rimpiangere l'assenza nel cast dei grandi nomi di Hollywood.

Il commento sonoro poi è qualcosa di veramente fenomenale, con canzoni azzeccate che riescono a dare la giusta cornice alla pellicola. Una volta lessi in un articolo che è arduo utilizzare efficacemente delle musiche non originali all'interno di un film perché lo spettatore è portato a distogliere l'attenzione dalle immagini su schermo per rievocare i ricordi legati ad una data canzone. Ebbene vi garantisco che dopo aver visto questo film avverrà l'esatto contrario dato che la sequenza della galleria è qualcosa di così potente che Heroes di David Bowie non la ascolterete più con lo stesso cuore. E lasciatemi dire che quando un film riesce a fare questo, a farci emozionare nella vita al di fuori della pellicola allora siamo ben oltre il mero prodotto d'intrattenimento e ci avviciniamo all'Arte.

Se proprio volessimo cercare il pelo nell'uovo allora potremmo asserire che la regia non è perfetta quanto il resto della produzione ma credetemi se vi dico non ve ne accorgerete neanche tanto sarà il trasporto emotivo. Di film così se va bene ne girano uno ogni anno e quando escono dettano il passo nella storia del Cinema. Sarà una pietra miliare e state pur certi che se ne parlerà ancora negli anni a venire.

Consigliato a:
Tutti coloro che amano il buon Cinema. Film così escono troppo raramente per permettersi di lasciarseli sfuggire.

Sconsigliato a:
Chi non ama il taglio di capelli della Watson. Davvero, a parte questo non vedo altri validi motivi per non guardare questa pellicola... e a pensarci bene lei sarebbe un amore anche se fosse calva e senza sopracciglia quindi non avete scuse: andate a vedere questo film. Adesso!

sabato 10 agosto 2013

55. Le Meraviglie Degli Oceani 3D (2003)

Ho sempre amato i documentari.
Da piccolo passavo serate intere a guardare Quark.
Avete notato che ultimamente il reparto film dei Mediaworld si sta riempiendo sempre più di Blu-Ray di tipo documentaristico? Una marea. Ovviamente sono cari come il fuoco perché la cultura va scoraggiata in ogni sua forma ma tant'è...

Questo NON È Oceani 3D con le voci di Aldo, giovanni e Giacomo. Questo è un documentario vecchia maniera, come quelli che danno su Discovery Channel.
La pellicola è suddivisa in due macro porzioni dedicate rispettivamente ai coralli ed ai pesci in generale. Filo conduttore la tartaruga Aris, voce narrante della produzione.
Il comparto video è buono per quanto riguarda la pulizia e la sensazione di profondità ma l'effetto 3D è poco marcato in uscita. Per intenderci, non avremo le sogliole che nuotano in salotto. Peccato. Dubbio atroce poi è che i pochi pesci che escono dallo schermo siano stati aggiunti in post produzione il che mi porta a pensare che il film sia stato originariamente girato in 2D e solo successivamente trasformato in 3D... ma bravi! Maledetti...
Altra nota negativa la durata infima della produzione. Quaranta minuti possono essere sufficienti per un documentario da televisione non per un disco venduto in home video.
Bocciato.

Consigliato a:
Chi ha un televisore 3D ed ama il mare tanto da pensare che in una vita precedente fosse un pesce, gli altri desistano.

Sconsigliato a:
Chi pensa che 40 minuti di video senza nessun contenuto aggiuntivo siano un po' pochi per un Blu-ray venduto a prezzo pieno.

giovedì 8 agosto 2013

54. The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2 (2012)

Sarebbe facile gettare quintali di fango odoroso su questa pellicola. Facile da scrivere e divertente da leggere. Basterebbe parlare dei numerosi errori di regia e degli effetti visivi tutt'altro che esaltanti, scrivere due facili battute sulla paresi facciale che affligge la Stewart e l'articolo sarebbe bell'e pronto perché, diciamocelo, oggettivamente questa pellicola è tutt'altro che perfetta.
Tuttavia grazie al Cielo non siamo fredde macchine calcolatrici che giudicano un film solo da un punto di vista meramente oggettivo. Siamo persone che amano il Cinema e si sa, l'amore è cieco.

Vi porgo una domanda. Secondo voi perché guardiamo un film? Cosa ci spinge a stare seduti due ore a fissare uno schermo?
Sicuramente c'è chi lo fa per passare tempo, chi per evadere dalla realtà e chi per assaporare i tecnicismi. Ma più forte di tutto penso sia l'empatia. Vedete, credo che il Cinema sia principalmente condivisione. Avete notato che spesso quando guardiamo un film in compagnia tendiamo ad amalgamare il nostro giudizio a quello del gruppo (a meno che non siate dei bastian contrari che vanno contro corrente per darsi un tono, ce n'è uno in ogni gruppo e se nel vostro credete manchi preoccupatevi). Badate bene, questo non va confuso col seguire il gregge o mancare di personalità, ha a che fare con ciò che proviamo durante la visione della pellicola. Vedere l'entusiasmo negli occhi degli altri spettatori è una cosa che scalda il cuore in maniera tale che non ce la si sente di arrogarti il diritto di dirgli "No, stai sbagliando ad amare questa pellicola".

Ma i critici dicono che questo film è brutto!
Nessuno ha la mela della conoscenza in tasca, una recensione sarà sempre frutto della mente di una persona, quindi soggettiva per definizione.
Ma gli amici dicono che questo film è brutto!
Allora amatelo in segreto se ciò vi fa stare bene.
Ma Dio dice che questo film è brutto! ò_ò
Avete il libero arbitrio, usatelo.

Ora, conosco molte persone che hanno letteralmente amato questa pellicola e ne conosco altrettante altre che probabilmente dopo questo articolo mi toglieranno il saluto ma anche a rischio di perdere i miei 25 lettori lo dico:

A me questo film è piaciuto!


Consigliato a:
Nessuno. Anche se a me è piaciuto mi rendo perfettamente conto che Twilight non sia per tutti. Se incappate per caso in questa saga allora guardatevela, altrimenti non cercate di recuperarla: il rischio di rimanere delusi non è basso.

Sconsigliato a:
Chi è cinefilo duro e puro. L'intera saga è mal realizzata e viene letteralmente frantumata dagli altri esponenti del genere. Per capire cosa intendo basterebbe guardarsi Intervista col vampiro.

lunedì 5 agosto 2013

53. Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe (2013)

Ci sono film dei quali ti innamori già dal trailer.
Medioevo steampunk, anacronismi come se piovesse, Gemma Arterton, effetti visivi fracassoni, magia oscura, Gemma Arterton, armi pesanti... Come dite? La Arterton l'ho nominata due volte? Mah, talvolta mi ripeto. Strano! Comunque dicevamo, abbiamo tutte queste cose nella stessa pellicola e già sai che ti piacerà, allora decidi di andarlo a vedere e ti prepari a uscire. Prendi portafoglio, chiavi, cellulare, vai al cinema e... SBAM! Dritto sui denti come il diretto per Malpensa delle 18:58 vieni colpito dal peggior flagello che la cinematografia conosca: la Noia (da notare la enne maiuscola).

Mio Dio che sbadigli! A momenti mi si slogava la mascella. Sapete, penso che film ed appuntamenti romantici abbiano un elemento in comune: se ad un certo punto della serata vi ritrovate a guardare l'orologio domandandovi quando finirà la tortura, allora significa che qualcosa non sta funzionando. Decisamente.

Ma dico io! Come si fa a fallire con una pellicola del genere? Il regista non dovrebbe fare altro che girare delle buone scene d'azione e basta. Noi spettatori già lo sappiamo che non c'è da aspettarsi altro. Invece, non pago di aver scritto una sceneggiatura degna di Snorlax, il regista ci omaggia con un filmetto che si trascina per due ore, con effetti raffazzonati, regia banale e colonna sonora di qualità altalenante. Per non parlare poi della resa visiva delle streghe, passi il look alla Chi ha paura delle streghe? ma le vocine stridule e le movenze babbee per favore no. Ma andiamo! Che razza di fiaba dark pensate ne sia venuta fuori?

Scusate se mi dilungo ma vorrei scambiare due parole con gli attori protagonisti.
Signor Renner, lei è un grande attore che è stato pure candidato all'Oscar. I cinecomic ci possono anche stare, ma questo no! Così si getta solo del fango addosso e basta. Ma chi glielo fa fare? Come dice? L'hanno pagata e pure bene? Ah, ok...
Gemma. Posso darti del tu, vero? Dai che siamo coetanei! ^_^ Allora Gemma, ho letto poco fa su Internet che hanno già annunciato il seguito di questo film e che gli attori non sono ancora stati confermati. Ora, tu non hai idea di quanto renda il giorno più luminoso vederti strizzata in quei corpetti di pelle ma quando ti proporranno la parte fatti un favore: rifiuta! Non sei più agli esordi dove un attore accetta indiscriminatamente tutti i ruoli che gli vengono proposti, pensa di più alla tua carriera futura.

Consigliato a:
Chi pur di vedere la Arterton nelle vesti di una mistress medievale è disposto a scoprire nuovi significati della parola "noia".

Sconsigliato a:
Chi si aspetta un film spettacolare. Qui di spettacolare c'è solo il sonno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...