Google+ Pazzi per il Cinema: Cosa resterà del 2013
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 26 dicembre 2013

Cosa resterà del 2013

Il primo anno di vita del blog è passato.
Considerando che la maggior parte dei blogger gettano la spugna entro i primi tre mesi dall'apertura, già il solo fatto di essere ancora qui a scrivere per voi è una piccola conquista. Ahimè il (folle) traguardo dei 200 nuovi film da guardare entro un anno è tragicamente sfumato, ma questo s'era già capito intorno a Luglio... Parliamoci chiaro, non è che di film non ne abbia visti a sufficienza, anzi! Il fatto è che io proprio non riesco a mettere da parte certe pellicole. Non sono capace di mettere da parte per 365 sere consecutive Guerre Stellari, Indiana Jones o i film di Kubrick. Come potrei poi nei momenti tristi non riguardare Totò, Peppino e la... malafemmina o Miseria e nobiltà? E come fare poi con i film nuovi? Quelli che ti mordono l'anima, che ti si aggrappano allo spirito e li DEVI rivedere la sera dopo, magari insieme a qualcuno che non li ha visti con te la sera prima.

Ma non parliamoci addosso. Sono qui per tirare le somme, per riflettere insieme a voi su quali siano i film con i quali identificherò in futuro il 2013 e quali invece quelli che mi ricorderanno che certi registi vogliono solo veder bruciare il mondo. Dato che mi sembra una sfida persa in partenza comparare film di annate differenti (anche perché con American Beauty ed Effetto Notte non ci sarebbe gara... ma senza andare troppo indietro nel tempo basterebbe pensare a Django Unchained, Vita di Pi e Noi siamo infinito per capire che di film belli ne ho visti a pacchi... Ora però chiudiamo questa digressione sennò facciamo notte) dicevo, ho pensato di mettere a confronto solo i film usciti nel 2013 e che ovviamente ho guardato (vabbè, questo era logico ma meglio essere chiari...) e ne sceglierò solo 3, un po' come ne L'uomo che visse nel futuro si sceglievano tre libri a rappresentare la summa della cultura umana, io nel mio piccolo sceglierò tre pellicole come pietra miliare (personale) di questo anno ormai passato.

MEDAGLIA DI BRONZO
Penso che Ron Howard sia il Re Mida del Cinema contemporaneo. In qualsiasi pellicola ci si metta, riesce a realizzare un prodotto che è contemporaneamente sia d'intrattenimento che profondo e significativo, e Rush non fa eccezione. Link all'articolo completo qui.

MEDAGLIA D'ARGENTO
Amo la fantascienza. Forse è il genere cinematografico che conosco meglio. Il fatto è che dopo così tante pellicole tutto comincia a sapere di "già visto" ed è sempre più raro emozionarsi come le prime volte. Ovviamente Gravity emoziona come pochi film sanno fare. Link all'articolo qui.

MEDAGLIA D'ORO
Non è per spirito patriottico che pongo sul gradino più alto del podio questo film. Semplicemente tra quelli usciti nel 2013 è quello che più di tutti mi ha fatto battere il cuore, che mi ha lasciato completamente senza fiato. Al solito, per approfondire, la recensione completa la potete trovare qui.

Bene, passiamo ora ai film che fanno preferire la pillola azzurra a quella rossa giusto nella speranza di svegliarsi e credere che la loro visione sia stata soltanto un sogno.

COCCARDA DEL CORDOGLIO
Ho controllato, al lemma Inutilità di tutti i dizionari del 2014 sarà presente come figura illustrativa la locandina qua sopra. Per approfondire l'argomento, il link all'incommensurabile inutilità è questo qui.

COPPA DELL'AFFLIZIONE
Ci sono film che dal trailer partono bene, li vai a vedere e ne rimani soddisfatto. Poi ce ne sono altri che partono bene pure loro ma che alla fine ti senti rapinato dei soldi del biglietto. Infine ci sono quelli dai quali ti senti rapinato non solo dei soldi ma anche di preziosi minuti di vita. Link alla sciagura qui.

STEMMA DELLA PROSTRAZIONE
Se da una parte film come La grande bellezza ci fanno riassaporare il Grande Cinema italiano di una volta, a farci tornare con i piedi per terra ci pensano prodotti agghiacciati come 'sta robetta qua. Link all'orrore qui.

Dato che però mi sembra brutto chiudere l'articolo con tre film sciaguratamente brutti, lasciatemi una menzione speciale per un film che oggettivamente non è in grado di competere con i tre "vincitori" del 2013 ma che comunque resterà nel mio cuore e nella mia videoteca personale:

MENZIONE SPECIALE
Vedete, non sempre si ha voglia di crème brûlée. Ogni tanto sentiamo la necessità di mangiare della semplice gelatina, e questa è sicuramente la gelatina più gustosa del 2013. Questo film DEVE essere visto, possibilmente alla svelta e di sicuro in 3D. Per sentire le mie ragioni cliccate qui

E voi cosa pensate? Quali film del 2013 ricorderete con amore ed affetto e quali invece vorreste che vi venissero sparaflashati via dalla memoria? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti oppure mandatemi un'email (che vi ricordo essere gratis...)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...