Google+ Pazzi per il Cinema: dicembre 2014
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

domenica 28 dicembre 2014

Cosa resterà del 2014

Amici cinefili, che anno è stato questo! Grazie ai vostri consigli abbiamo recuperato insieme gemme come Il lato positivo, Psyco e Viva l'Italia. Mi avete anche fatto scoprire Underworld! Certo, siamo anche incappati in Sole a catinelle, After Earth e Liz & Dick ma che possiamo farci? Sono i rischi del mestiere.
Adesso però non stiamo qui a discutere di film vecchi. Siamo qui per lodare 3 pellicole uscite quest'anno ed infangarne altrettante altre.
Bando alle ciance dunque e leggiamo dalla busta il nome del primo vincitore: Katniss Everdeen!

MEDAGLIA DI BRONZO

Non è solo per la presenza di Jennifer Lawrence, la migliore attrice della generazione (perdonami Emma!), a rendere ottimo questo film. Con Hunger Games va premiato proprio l'adattamento che stanno facendo dei libri. Pazienza se per il finale dobbiamo aspettare. Per le motivazioni complete, trovate la recensione qui: link

MEDAGLIA D'ARGENTO

Interstellar Pleasure (Analcolico - 8€ nei migliori cinema)
Ingredienti: 
- Fisica
- Fantascienza
- Matthew McConaughey
Preparazione:
Versare tre parti di Fisica ed una di Fantascienza e shakerare per circa due ore. Versare in un flute Nolan aggiungendo una scorzetta di Matthew McConaughey. Servire freddo. Ottimo per accompagnare la lettura della recensione completa qui: link

MEDAGLIA D'ORO

L'avevo detto che paragonare Lo Hobbit al Signore degli Anelli era un rischio... Ed infatti ho smosso un mini polverone, sia sulla Rete che nel mondo reale! Tuttavia non ho mai detto che Il Signore degli Anelli è un brutto film, anzi! Custodisco gelosamente il mio cofanetto blu-ray, come un tesssoro. Il fatto è che Lo Hobbit è stato il primo, vero, film in grado di farmi amare il fantasy. E se un film riesce a modificare i gusti di uno spettatore, significa che siamo ben oltre il "buon prodotto". Inoltre dobbiamo anche riassegnare il premio "Il mio Hobbit Preferito", che passa da Frodo a Bilbo.
La pensi come me? Scrivo nei commenti! Non farmi sentire solo! :D
Non la pensi come me? Scrivilo nei commenti! È Natale, dai sfogo alla tua ira! :D
In ogni caso, io stasera lo vado a vedere di nuovo...
Recensione completa qui: link
P.S.
La presenza dell'elfagnocca Tauriel non ha inciso minimamente sull'assegnazione di questo premio.

PERNACCHIA DI BRONZO

O meglio, premio "Si può dare di più".
Questo non è veramente un film brutto. E non mi aspetto nemmeno un "La Grande Bellezza" un anno sì e l'altro pure. Tuttavia la mia flebile speranza è che gli autori italiani si sveglino un pochetto. Non è possibile che la nazione di Risi, De Sica e Monicelli oggi si sia assestata nella mediocrità dei prodotti preconfezionati. Ce li siamo forse dimenticati i film di Sordi? E quelli di Mastroianni? SVEGLIA!
Comunque, qui la recensione: link

PERNACCHIA D'ARGENTO

Prima regola di Pazzi per il Cinema: non parlare male di un film con la Watson.
Seconda regola di Pazzi per il Cinema: non si deve, mai, parlare male di un film con la Watson.
Ora, se questa pellicola si trova in questa classifica nonostante le suddette regole, provate ad immaginare quanto è brutto...
Link alla recensione completa qui: link

PERNACCHIA D'ORO

Se la delusione avesse un volto, sarebbe quello mezzo pixelloso di Johnny Depp nella locandina qua sopra. Non voglio perdere nemmeno un altro minuto a discutere di quanto sia inutile questo film, e chi mi conosce sa quanto sia raro che a me non piaccia un film di fantascienza. Per chi volesse approfondire, qui trova la recensione completa: link

MENZIONE SPECIALE

Volevo mettere Edge of Tomorrow, ma quest'anno sono troppo in vena di fantasy (s'era mica notato?). Voglio premiare quindi Maleficent, un film che ho amato tanto da comprarlo in blu-ray 3D. Se non l'avete ancora visto, rimediate. E magari fatevi convincere dalla recensione qui.

E voi cosa ne pensate? Siete d'accordo con me? Ricorderete il 2014 per questi film o per altri non presenti in questo post? Fatemelo sapere nei commenti qui sotto oppure per email. Adesso vi saluto. Ci si vede nel 2015! ;)

giovedì 25 dicembre 2014

Buon Natale!!!


Thorin, Balin, Dwalin, Fíli, Kíli, Dori, Nori, Ori, Óin, Glóin, Bifur, Bofur, Bombur ed il sottoscritto vi augurano BUONE FESTE! :D

Avete già scartato i regali? Bene!
Godetevi ora il pranzo di Natale. Intanto però diamoci appuntamento nei prossimi giorni per la classifica dei film migliori e peggiori del 2014.
Ciaooo! ^_^

venerdì 19 dicembre 2014

57. Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate (2014)

♪♬ Lontano in nebbiosi luoghi gelati ♬♪
♬♪♬ cinema oscuri e desolati. ♩♪
♩♪ Scriver dobbiamo, ♪♬♪
♪♬♪ sui film che guardiamo ♪♪♬
♪♬ per informare i lettori amati. ♬♪♬

♪♪♬ Giudizi veri sul blog ♩♪
♩♪ di 10 il voto del film. ♪♬♪
♪♬♬ Il fuoco ardeva ♪♪♬
♩♪ flame spargeva ♪♬♪
♬♪ commenti accesi in fondo al post. ♪♬

Come direbbe la Maionchi: «Per me è no!». Dato però che questo non è un blog di musica ma di Cinema, lasciatemi esprimere come meglio posso l'EPICITÀ di questa pellicola. Tanta è la gioia provata guardando La battaglia delle cinque armate che mi viene voglia di cantare. Per chi ancora non lo sapesse, la persona che sta scrivendo non ama il fantasy ed è anzi parecchio prevenuta nei confronti delle pellicole di genere fantastico (ed ha anche cominciato a parlare si sé stesso in terza persona... Brutto segno.)

Grazie.
Grazie Peter Jackson per avermi fatto innamorare del Fantasy. Questo film non solo è magistralmente diretto, ma riesce a mantenere acceso dell'interesse per tutta la sua lunga durata. La trilogia de Lo Hobbit completa qui il suo naturale climax narrativo. La storia riprende esattamente da dove l'avevamo lasciata, superando il predecessore in maestosità e non disattendendo minimamente le aspettative. 
Per gli attori valgono le stesse cose dette nelle recensioni dei capitoli precedenti: tutti bravi e magistralmente diretti. Le loro interpretazioni donano vera vita all'universo creato da Tolkien.
Per quanto riguarda il comparto tecnico della pellicola, ho sentito gente lamentarsi della computer grafica, a detta loro un po' "plasticosa". Non scherziamo. Se volete vedere pessimi effetti visivi con un uso errato delle luci, guardatevi robaccia tipo La leggenda di Beowulf. La battaglia delle cinque armate ha un comparto tecnico da Oscar, e questa non è un'opinione ma un dato di fatto.

Bene, ora che ho visto tutti i sei film di Jackson sulla Terra di Mezzo possiamo finalmente tirare le somme. Con buona pace dei fan duri e puri, concludiamo l'anno col botto lasciandomi dire ciò che penso veramente:

"LO HOBBIT" È MIGLIORE DE "IL SIGNORE DEGLI ANELLI"



Consigliato a:
Tutti quelli che anche solo lontanamente apprezzano il cinema fantastico. Io intanto resto in trepidante attesa di mettere le mani sul cofanetto blu-ray con l'intera trilogia.

Sconsigliato a:
Chi non ha ancora visto i primi due. In tal caso, rimediate. Adesso! ò_ó

mercoledì 17 dicembre 2014

Guida ai regali di Natale (ed ultime novità...)


Buongiorno, amici cinefili, e buone feste!
L'anno è quasi finito e, come tutti in blog che si rispettino, sto preparando la TOP-5 dei migliori (e dei peggiori, ovviamente) film del 2014. Inoltre, tempo permettendo, un'altra recensione prima di fine anno dovrebbe pure scapparci...

«In ambito 'Cinema', cosa regalo per Natale?»
Più di una persona mi ha fatto questa domanda. Ebbene mi avete colto un pelo in contropiede. Non per la domanda in sé quanto piuttosto per il fatto che non avevo pensato ad un articolo sull'argomento. Dovrete quindi accontentarvi di un articolo di prima stesura.
Bando alle ciance dunque e vediamo alcune idee regalo per un amico cinefilo.

Budget "C'è grossa crisi" (10€ - 30€)
20€ su amazon.it
Con appena 10€ possiamo trovare eccellenti film e pagarci pure la carta regalo, il nastro ed il bigliettino. E con qualche euro in più possiamo trovare anche qualche cofanetto blu-ray in sconto.
Non snobbate troppo la possibilità di regalare un singolo film. Ricordatevi sempre che una buona videoteca non si costruisce tutta in una volta. Servono anni, quindi ricevere in regalo un film che non si possiede è SEMPRE un'ottima cosa.
Inoltre ricordate che non esistono film "sbagliati". Tutto dipende da chi deve ricevere il regalo. Se ci fate caso, nelle recensioni di Pazzi per il Cinema non vengono assegnati voti ma dei generici "consigliato a" e "sconsigliato a". Penso infatti che bene o male ogni film abbia un pubblico che lo adora.
Solo un avvertimento: evitate singoli capitoli delle saghe. I buchi nelle collezioni sono qualcosa in grado di tenere svegli la notte noi cinefili.

Budget "Menù Medio, per favore" (30€ - 100€)
Per qualche dollaro in più (cit.) avremo letteralmente l'imbarazzo della scelta. Potremo infatti non solo puntare ai cofanetti blu-ray più recenti e completi (come quello de Il Signore degli Anelli, 50€ su Amazon) ma anche spingerci verso i gadget a tema cinematografico/televisivo. Fidatevi, con i gadget non si sbaglia MAI.
90€ su hboshopeu.com

Budget "Henry F. Potter" (100€ - 500€)
Collection Harry Potter con bacchetta. 300€
Abbiamo parlato finora di blu-ray, ma se il nostro amico cinefilo non ha un lettore blu-ray? Ecco che in questa fascia di prezzo facciamo veramente sul serio. Inquadrate qualcosa che al vostro amico cinefilo ancora manca in casa e date fondo ai risparmi! Tra cofanetti extralusso ad impianti home theater, il vostro amico su Facebook vi passerà sicuramente da Conoscente ad Amico. Comprate il suo amore! Io ho comprato il mio stesso amore quest'anno (Dio come suona male 'sta frase...) Per la gioia dei vicini mi sono comprato il mio primo (ed ultimo) impianto home theater! Yeeah! :D
Certo, ho anche dato fondo a 2 (DUE!) anni di risparmi...

Budget "Sceicco del Minnesota" (500€ - +∞)
5.500€ (signorina esclusa)
Guardate qui. No, dico, GUARDATE QUI! Chi di voi non metterebbe in salotto la replica a grandezza naturale di Han Solo nella grafite? E chi non vorrebbe sedere sulla replica fedele del trono di spade? Con meno di 25.000€ potrete comprarvi il diritto di essere chiamati Lord del Salotto!
Ah, qualora qualcuno rientri in questo quarto gruppo di cinefili mi contatti per email, così gli inoltro il mio IBAN...
«Altro vino!»

Budget "Non c'ho un euro! :D " (0€)
Non disperate se non siete lo Sceicco del Minnesota. Anche per voi esiste il regalo perfetto. Avete una persona cara che ama il cinema e volete farle il più bel regalo che si possa desiderare? Qualcosa di anche più grandioso delle repliche di poco fa? Regalategli il vostro tempo! Guardate insieme un film che quella persona ama alla follia. Anche se quel film non è il vostro preferito. Anche se proprio lo odiate con tutte le vostre forze. Ricordate che mentre i soldi col tempo si riguadagnano, il tempo speso è speso per sempre. Dedicare quindi un po' del vostro tempo nel condividere la passione di qualcuno. Può essere veramente il più bel regalo che si possa ricevere per Natale.

Buone Feste! ^_^

P.S.
Per gli impavidi tra voi che sono arrivati a leggere fin qui, una piccola chicca.
Se ricordate, qualche mese fa sono stato ospite a StereoFollia, la web radio condotta da DJ Fabio, per uno speciale su Robin Williams.  E se non lo conoscete ancora, rimediate! Questo è il link: http://webradionetwork.eu/

Comunque la volete sapete una cosa? Mi hanno invitato di nuovo! :D
Questa volta parleremo del nostro Darione Argento nazionale! Ecco l'annuncio:


Ed in più, come già fatto per la saga di Underworld, a gennaio il blog cambierà look per due settimane, durante le quali parleremo dei film di Dario Argento.

lunedì 15 dicembre 2014

56. Lo Hobbit - La desolazione di Smaug (2013)

In attesa della terza parte della trilogia, urge ripassino de Un viaggio inaspettato e La desolazione di Smaug. Però mi sono accorto che questo secondo episodio non l'avevo recensito! o.o
Come ho potuto dimenticarmene?
Questo è forse il miglior film tratto dalle opere di Tolkien che Peter Jackson abbia girato. Ad oggi l'ho visto già 3 volte! Davvero, questo film è pressoché impeccabile sotto tutti gli aspetti. 

Gli attori fanno praticamente a gara a chi è più bravo. Anche solo soffermandoci sui protagonisti pensiamo a come Martin Freeman regga egregiamente il proprio ruolo. Il giovane Bilbo al quale dà vita è credibile e ci si affeziona subito. Il drago invece lo amerete e basta. Se infatti guarderete il film in lingua originale noterete che a donargli la voce altri non è che Benedict Sherlock Cumberbatch, e scusate se è poco.
Gli effetti visivi sono da acquolina in bocca, soprattutto in 3D. Della regia invece non ne parliamo nemmeno: Jackson è nato per dirigere fantasy. Certo, se la cava egregiamente anche negli altri generi (chi si ricorda Sospesi nel tempo?), ma ammettiamolo: quell'uomo riesce a donare vera vita agli scritti di Tolkien.

Ora, cari amici cinefili, c'è una cosa che devo confessarvi. Come dite? No no no, non devo dichiarare il mio amore per l'elfagnocca di Evangeline Lilly. No, questa è una cosa seria. Invito i più conservatori tra voi a tapparsi le orecchie (o meglio, a chiudere gli occhi) perché stanno per essere scritte parole molto forti e non adatte ai deboli di cuore. Pronti?

"LO HOBBIT" MI STA PIACENDO PIÙ DE "IL SIGNORE DEGLI ANELLI"

Oddio, l'ho detto!
Già li vedo lì, in lontananza. Forconi accesi. Torce di luce. Sì, sono i fan duri e puri che preferiscono i toni meno leggeri de Il Signore degli Anelli. Fermi! Lasciate che vi porga un ramoscello d'ulivo. Premesso che questa non è una gara, lasciatemelo dire: quando un film riesce a farti avvicinare ad un genere che non è tra i tuoi preferiti, significa che è un buon film. Vedete, pur avendo apprezzato Il Signore degli Anelli, è solo con Lo Hobbit che mi sto avvicinando seriamente al fantasy.

Sono certo che comprerò il cofanetto blu-ray dell'intera saga, quando uscirà. Nel frattempo, vi do appuntamento nei prossimi giorni con la recensione del terzo ed ultimo atto della trilogia. Prepariamoci, La battaglia delle cinque armate sta per cominciare!

Consigliato a:
Chi è curioso di vedere come deve essere girato un buon film fantasy.

Sconsigliato a:
Chi non ha apprezzato il capitolo precedente.

lunedì 1 dicembre 2014

55. Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I (2014)

Non ho saputo resistere.
Questa estate mi sono sparato i tre libri della Collins nell'arco di due giorni. Anche se restano valide le mie motivazioni sull'inutilità di paragonare un film ad un libro (come detto in entrambe le recensioni dei capitoli precedenti), ora che ho letto i libri posso anche io dire la mia sulla guerra tra fan dei libri e fan dei film.

Messaggio a chi ha letto i libri e per questo reputa inutile guardare i film:
SBAGLIATE DI GROSSO! ò_ó
La trasposizione cinematografica di Hunger Games non è come le altre. Pur mantenendo alta la fedeltà alla storia originale, invece di mantenere esclusivamente il punto di vista di Katniss, nei film la sceneggiatura segue anche gli altri personaggi. Risultato? Abbiamo scene non direttamente presenti nei libri ma delle quali si sente solo parlare. Non spezzano il ritmo narrativo e danno una visione più approfondita su molti comprimari, per esempio Haymitch o il presidente Snow.

Messaggio a chi sta guardando i film e per questo reputa inutile leggere i libri:
SBAGLIATE DI GROSSO PURE VOI! ò_ó
Prima di approcciarvi ai libri magari guardatevi Il canto della rivolta - Parte II, giusto per evitare spoiler. Però una volta conclusa la saga vi consiglio di leggerli ugualmente. Vedete, il fatto che la narrazione nei libri sia totalmente in prima persona dà accesso a tutti i pensieri di Katniss. Non solo avrete un affresco del mondo visto dai suoi occhi, ma potrete così sincerarvi di una cosa: Jennifer Lawrence è veramente un'attrice da Oscar. Dà i brividi vedere come in certe scene riesca a condensare in uno sguardo da un secondo un'emozione che nel libro necessita di due pagine di descrizione.

Bene, ora che ho detto la mia (e probabilmente offeso qualcuno) parliamo un po' del film.
Il regista è lo stesso del secondo capitolo, quindi andiamo sul sicuro. La regia non è mai confusionaria nelle scene d'azione, e riesce a mantenere viva l'attenzione dello spettatore durante le sequenze narrative. Sulla recitazione tutto bene come al solito. Lawrence da sogno e comprimari non da meno. Plauso speciale agli interpreti maschili più giovani che sono finalmente all'altezza dei propri ruoli, soprattutto Josh Hutcherson. Ultimo ma non meno importante il commento sonoro. Sapete, una cosa che ho sempre apprezzato degli Hunger Games è la colonna sonora. Ed Hanging Tree non riesco proprio a levarmela dalla testa!

Consigliato a:
Chi ha apprezzato i primi due capitoli e vuole vedere come va a finire la storia.

Sconsigliato a:
Chi vuole vedere come va a finire la storia... Nel senso che essendo un "Parte I", il vero finale sarà nel prossimo film.

♪♬ Are you, are you ♬♪♬
♬♪♬ Coming to the tree... ♩♪
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...