Google+ Pazzi per il Cinema: dicembre 2015
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

lunedì 28 dicembre 2015

Cosa resterà del 2015

Amici cinefili, che anno è stato questo!
Ci siamo commossi con Inside Out e gasati con Jurassic World. Abbiamo scoperto delle deliziose chicche come 10 cose che odio di te e ci siamo fatti certe penniche con Una folle passione che lasciamo perdere... Ma soprattutto avete apprezzato gli speciali su Dario Argento e Quentin Tarantino, e di questo vi ringrazio di cuore.
Ma bando alle ciance e veniamo al motivo per il quale siete qui: quali sono i migliori film del 2015? Quali i peggiori? Qui sotto le classifiche.

sabato 26 dicembre 2015

Canzoni da Oscar - Parte 2

Buone Feste, amici cinefili!
Allora, avete scartato i regali? Avete mangiato tanto panettone? Oppure siete più tipi da pandoro?
Comunque, questo post nasce per informarvi che Lunedì 28 Dicembre ore 22:00 su webradionetwork.eu torneremo a parlare di musiche da Oscar con DJ Fabio Mix ed Alex Sergio.



Parleremo delle migliorni canzoni che hanno vinto l'agognata statuetta dal 1962 al 1980. 
Non mancate!

venerdì 25 dicembre 2015

Buon Natale!!!


La redazione al completo di Pazzi per il Cinema vi augura Buone Feste.
Mi raccomando scartate i regali, mangiate tanto panettone ed andate a vedere Il risveglio della Forza.

Noi ci vediamo nei prossimi giorni per un altro speciale Oscar alla radio e per la classifica dei film migliori e peggiori del 2015.
Ciaooo! ^_^

domenica 20 dicembre 2015

53. Star Wars: Il risveglio della Forza (2015)

In sala c'erano tutti. C'era quello con la maschera da Stormtrooper. Quello con la spada laser. C'erano genitori coi loro piccoli Padawan e Maestri Jedi over sessanta. Dopo mezz'ora di pubblicità finalmente si spengono le luci, e gli ultimi anni non sono mai passati.
Miei giovani Padawan, siate tranquilli: il film è bello. Molto.
J. J. Abrams sa il fatto suo. Registicamente abbiamo dinamismo nelle fasi narrative, e chiarezza nelle sequenze d'azione. A livello di sceneggiatura e montaggio, l'equilibrio tra dramma e commedia ci fa capire che la Forza scorre potente in J.J., con buona pace per gli hater.
Ebbene sì, a tutti quelli che da mesi urlavano che "Jar Jar Abrams" avrebbe rovinato la saga gli è andata male. Non solo il film è riuscito dannatamente bene, ma J. J. Abrams ci regala una pellicola che non ha nulla da invidiare ai capitoli più amati dai fan. E scusate se è poco.

venerdì 11 dicembre 2015

52. 50 Sfumature di Grigio (2015)

Questo "film" lo recensisco solo perché fra un po' dovrò stilare la classifica delle pellicole migliori e peggiori del 2015, e di film orrendi quest'anno ne ho visti pochi (per fortuna). Ma veniamo a noi.
C'è poco da fare. Se il soggetto è debole non importa quanto buona sia la regia. La noia prenderà il sopravvento. Sempre. Certo, avere alte aspettative per questa fanfiction di Twilight era da stupidi. Tuttavia da un plagio di quel capolavoro che è Secretary mi aspettavo qualcosa di più. E per un breve momento l'ho pure sperato che questo "film" non fosse l'orrore che invece è. Dopotutto il libro ha venduto parecchio, no?

mercoledì 9 dicembre 2015

51. Game Therapy (2015)

Cara mamma, perché mi hai fatto studiare? 
Hai insistito tanto per darmi un'istruzione, e invece guarda qui. No dico, GUARDA QUI! Delle persone sono state pagate per realizzare questo "film"! Io mi alzo alle sette meno un quarto per andare a lavoro mentre questa gente trae profitto da roba di 'sta risma. Ma perché? PERCHÉ?
La recitazione è inascoltabile e la sceneggiatura è colma di buchi e luoghi comuni che nemmeno il cinepanettone più becero ha visto mai. Inoltre, il soggetto è bassamente scopiazzato da Bokurano, Tron e chissà quanta altra roba...
Comunque, cari amici cinefili, se volete sapere se vale la pena spendere soldi per vedere 'sto film con Favij ed i suoi compagni di merende, la risposta è no. Anzi, vi dirò di più: non solo non vale il vostro denaro ma neppure il vostro tempo. Non guardatelo nemmeno gratis. Non scaricatelo neanche. Maledizione, se penso che io videogiocatore possa essere accomunato a questa gente qui... AAARGH!!! La mia ira! Qui abbiamo gli estremi per una bella querela per diffamazione! Chi ci sta per una class action?

martedì 1 dicembre 2015

50. Una folle passione (2014)

In cucina potete usare ingredienti eccezionali, creare sughi favolosi ed impiattare meglio di Cracco. Ma basta mezzo errore e addio cena. Mi spiego meglio. Pensate ad un bel piatto di spaghetti tonno e cipolle. Mettete a soffriggere una mezza cipolla. Aggiungete le olive a rondelle, il tonno e due cucchiai di salsa. Fate cuocere per qualche minuto e poi spezzateci dentro del prezzemolo fresco. Finito. Facile, no? Ecco, ora immaginare di aver dimenticato la pasta sul fuoco. Invece di 10 minuti di cottura ne sono passati 15. Disastro! Se la pasta scuoce, il piatto è rovinato a prescindere dalla bontà del condimento.
Il mondo del Cinema non è tanto diverso. Potete avere a vostra disposizione i migliori attori, le migliori scenografie e fenomenali tecnici delle luci, ma sbagliate la regia ed è finita. Come per la pasta al tonno di prima, il film è da buttare.

Zzz... Zzz... Zzz...
« Annamo bene! »
Pane al pane e vino al vino: la regia è soporifera. Susanne Bier ha girato un film che sembra la réclame del Roipnol. E dire che su Wikipedia la definiscono « ...una delle più importanti registe danesi ed europee in generale. » Come diceva la Sora Lella: "Annamo bene! Annamo proprio bene!" Poveri danesi, è proprio vero che c'è del marcio in Danimarca...
Non parliamo poi della sceneggiatura e della costruzione dei personaggi. Ora, so che il film è tratto da un romanzo ed ammetto che non è bello parlare male di un libro che non ho letto. Penso comunque che anche se l'avesse scritto Proust, quel libro faccia da bugiardino al Roipnol di poco fa. Ma si può? Le svolte della trama sono talmente telefonate che si intuiscono con 20 minuti di anticipo. Sempre! Facendo il rapporto, nel romanzo con quanto anticipo si prevedono le cose, 100 pagine? Mamma mia...
Poco importa se come attori abbiamo Jennifer Lawrence e Bradley Cooper. Qui NESSUNO poteva risollevare le sorti di questo scempio. Da qui la febbrile introduzione all'articolo: questa pellicola è esattamente come quel piatto di pasta col tonno. Il sugo (attori, costumi, scenografie) sarà pure eccezionale, ma uno degli ingredienti è talmente sbagliato che nel complesso il piatto risulta immangiabile.

Consigliato a:
Tutti quei pazzi maniaci radical chic che fanno i dolci senza zucchero, la pasta frolla con l'olio d'oliva e la Sacher con il Nesquik. Viste le loro attitudini, questo film lo troverebbero incline ai loro gusti.

Sconsigliato a:
Chi pensa che la coppia Lawrence/Cooper replichi in automatico quel capolavoro che fu Il lato positivo.

P.S.
Per la cronaca, sappiate che:
1. Di gente che sostituisce zucchero e cacao amaro col Nesquik, ne conosco a pacchi.
2. Di gente che fa una fantomatica "pasta frolla senza burro", ne conosco a pacchi.
3. Di gente che va contro la definizione stessa di "dolce" sostituendo nelle torte parte dello zucchero con altra farina, ne conosco a pacchi. Purtroppo. =_="
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...