Google+ Pazzi per il Cinema: 2016
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

martedì 27 dicembre 2016

Cosa resterà del 2016

Un altro anno è passato, amici cinefili. Lo so, ultimamente non mi sto facendo sentire tanto spesso. Vuoi per il fatto che la sera torni stanco dal lavoro. Vuoi per il fatto che la casa nuova mi ha dato più di qualche grattacapo. Fatto sta che non ho potuto dedicare il tempo che avrei voluto alle recensioni dei film visti. Ma credetemi, ne ho visti eccome. Avremmo dovuto parlare di Rogue One, o di quel filmone arrivato in sordina che è Doctor Strange. Credetemi, entrambi sarebbero entrati nelle classifiche qua sotto. Per non parlare poi di Suicide Squad, di Perfetti Sconosciuti e dell'ultimo Star Trek! Ahimè però non ho avuto il tempo di recensirli... Abbiamo però recensito altri film belli (e brutti) in numero sufficiente a creare anche quest'anno la classifica dei migliori e peggiori film usciti nel 2016.

Tagliamo corto dunque e passiamo subito all'assegnazione dei premi!

venerdì 25 novembre 2016

Il Natale si avvicina...

Julienne: Tu sei Michael, sei in un famoso ristorante francese e ordini creme brulè come dessert: è bella a vedersi, è dolce, è insopportabilmente perfetta. All'improvviso Michael si rende conto che non "vuole" la creme brulè... no, vuole un'altra cosa.
Kim: E che cosa vuole invece?
Julienne: Gelatina...
Kim: Gelatina?! Perché la gelatina?
Julienne: Perché è più di suo gusto la gelatina! La gelatina risponde di più ai sui gusti, capisco che in confronto alla creme brulè è solo gelatina, ma probabilmente è quella che ci vuole per lui.

mercoledì 2 novembre 2016

Recensione Suburra (2015)

Oh? E che è 'sta storia? Fino a qualche tempo fa, guardando un film italiano mi leccavo i baffi. L'idea della succosa stroncatura che avrei scritto era da acquolina in bocca. Tra cinepanettoni, cinecocomeri e Checco Zalone c'era solo l'imbarazzo della scelta. Ora però con Jeeg Robot, Perfetti Sconosciuti e Sorrentini vari, il cinema nostrano ne imbrocca una dietro l'altra. E che è? Oh! Mica stiamo giocando qui. C'ho un blog da portare avanti, io! Le stroncature portano un botto di visualizzazioni. Mi servono! ò_ó

mercoledì 12 ottobre 2016

Recensione Into Eternity: A Film for the Future (2010)

L'ultima volta che ho recensito un documentario non se l'è filato nessuno. E neppure la volta prima era andata meglio. Per citare il Rabbino di Slevin: « Mio padre diceva sempre: la prima volta che ti chiamano asino gli dai un pugno sul naso, la seconda volta che ti chiamano asino gli dici stronzo, ma la terza volta che ti chiamano asino, beh, forse è ora che ti vai a comprare una soma. »
Con questa terza recensione di un documentario mi appresto quindi a sfamare il piccolo Tafazzi che vive in me.

sabato 8 ottobre 2016

Ospiti a Stereofollia per parlare di...


Buongiorno, amici cinefili!
Sono felice di annunciarvi che Lunedì sera saremo nuovamente ospiti di DJ Fabio a StereoFollia. Questa volta però non parleremo di un singolo film o di un regista in particolare. Dedicheremo due ore alla Settima Arte. Inizieremo parlando dei film in uscita e poi chissà... Lo scopriremo durante la serata. Ma una cosa è assolutamente certa: ascolteremo tanta splendida musica.

Vi aspettiamo lunedì 10 Ottobre alle ore 22 su http://webradionetwork.eu/ 
Non mancate!

venerdì 26 agosto 2016

I film più attesi dell'autunno 2016

Sono triste, amici cinefili. Sta per succedere un disastro, capite? Stanno per finire le vacanze estive! Alcuni di noi dovranno tornare a lavoro. Ad altri andrà peggio: dovranno tornare a scuola. Mamma mia, se penso che ci tocca aspettare mesi e mesi prima delle vacanze invernali... Che poi, nelle ultime settimane ho mangiato come un maiale all'ingrasso. Avrò messo su 5 chili abbondanti. E chi lo fa adesso il cosplay di Harry al Lucca Comics? Quasi quasi cambio libro e mi vesto da Sam... Ma non divaghiamo! È vero che si prospettano mesi duri, ma per lo meno usciranno non pochi film interessanti.
Non so voi, mai io questi li terrei d'occhio:

sabato 20 agosto 2016

#MoMeLoSegno - Invito a cena con delitto (1976)

La trama in 50 parole.
I cinque più grandi investigatori del mondo sono invitati, assieme ai loro assistenti, nel castello di un eccentrico milionario. Qui, viene lanciata loro la seguente sfida: allo scoccare della mezzanotte avverrà un delitto insolubile. Tuttavia, chi riuscirà a venirne a capo potrà lasciare il castello con un milione di dollari.

Consigliato a:
Chi è appassionato di film gialli.

Sconsigliato a:
Chi non ha mai visto nulla di Colombo, Poirot o Miss Marple. Essendo un film parodia, se non conoscete gli originali perdereste metà del divertimento.

Perché vederlo?
Già solo per gli attori questo film merita di essere visto. Peter Falk, Alec Guinness e Maggie Smith sono solo alcuni dei grandi nomi qui presenti. Oltre a questo, siamo di fronte ad una gustosissima parodia. I cinque detective sono perfetti ricalchi delle loro controparti "reali". Lo splendido umorismo poi garantisce risate dall'inizio alla fine.

P.S.
Ve l'ho detto che tra gli attori c'è pure Peter Sellers? No? Beh, ora lo sapete. 

lunedì 15 agosto 2016

Recensione Pranzo di ferragosto (2008)

Caldo, pioggia, caldo, pioggia, caldo, pioggia. Il mio ginocchio ringrazia. ಥ_ಥ
Già il fatto che la pioggia mi impedisca di andare a caccia di Pokèmon è grave. Ma il caldo. Il prossimo che questo inverno dice che non vede l'ora che arrivi l'estate me lo mangio.
Ma dico io, se d'inverno hai freddo ti prendi la copertina e ti abbracci il termosifone. D'estate che fai? Apri il frigo e ti ci siedi davanti?
Comunque non penso siate qui per leggere uno sproloquio sul clima. Smettiamola quindi e parliamo di un piccolo gioiello che forse non conoscevate.


venerdì 5 agosto 2016

Recensione Ave, Cesare! (2016)

Arrivano.

Sento le urla giù in strada. Vedo i bagliori delle torce danzare sul vetro della finestra.
Non so come l'abbiano scoperto. Probabilmente sono entrati nel mio pc. Hanno letto questa recensione prima che fosse pubblicata.
Avrei dovuto esercitare maggiore cautela. Ma ormai è tardi. I fan dei Coen sono qui, sotto casa mia. Sono armati di torce e forconi.
Battono alla porta. Arrivano.

venerdì 15 luglio 2016

Recensione Regression (2015)

Signori, bentornati su Pazzi per il Cinema.
A quanto pare non sono stato chiaro durante la recensione di Noah. Mi vedo costretto a illustrarvi nuovamente le regole di Pazzi per il Cinema.
Prima regola di Pazzi per il Cinema: non parlare male di un film con la Watson.
Seconda regola di Pazzi per il Cinema: non si deve mai parlare male di un film con la Watson.

Se siamo qui oggi, è perché l'agente della mia Emmina ha nuovamente fallito nella sua missione, portandoci quindi a violare questi due sacri pilastri sui quali si regge il blog.

venerdì 1 luglio 2016

#MoMeLoSegno - 1408 (2007)

La trama in 50 parole.
Mike non crede nel paranormale. Per vivere, pernotta in case ed alberghi "stregati" per poi scriverne recensioni nei suoi libri. Per il suo nuovo manoscritto, decide di passare la notte nella camera 1408 dell'hotel Dolphin. Si dice che 56 persone si siano suicidate al suo interno durante la loro permanenza.

Consigliato a:
Chi ama gli horror, ovviamente.

Sconsigliato a:
Chi soffre di cuore.

Perché vederlo?
Perché 1408 è un horror valido. Punto. Ingiustamente passato in sordina, sa essere terrificante al punto giusto e vi porterà via più qualche ora di sonno. Dispiace che non abbia avuto la fortuna che meritava, però lo possiamo recuperare, no? Buona regia, buona fotografia ed ottimi attori. Davvero, non ho altro da dirvi. Guardatelo. Amatelo.

mercoledì 29 giugno 2016

Recensione Gods Of Egypt (2016)

Sabato sono stato ospite al Radio Day 2016. Ho conosciuto tante belle persone, ci siamo divertiti ed abbiamo parlato di Cinema. Kubrick, Monicelli e Truffaut sono solo alcuni dei registi di cui abbiamo parlato. Ora, secondo voi, il giorno dopo cosa sono stato COSTRETTO a vedere? Esatto. Gods Of Egypt.
Oddio, da dove iniziamo?

Diciamocelo, non ci voleva una laurea per intuire la natura organica di questa pellicola. Tuttavia ammetto che per un attimo ci son cascato. Dopotutto, tra i protagonisti troviamo Gerard Butler, Geoffrey Rush e Jaime Lannister (lo chiamo Jaime Lannister perché "Nikolaj Coster-Waldau" è troppo complicato). E niente, me l'hanno venduta così. Con un « Massì Ale, guardiamocelo. Gli attori sono bravi. Non può essere tanto male. » Ed infatti, già dopo i primi minuti capisci che questi attoroni stanno lì solo perché anche loro hanno il mutuo da pagare.

venerdì 24 giugno 2016

Pazzi per il Cinema parteciperà al Radio Day 2016!

Buongiorno amici cinefili!
È con grande gioia che vi informo che sarò ospite in studio di DJ Fabio MIX al Radio Day 2016!

Chi mi segue da tempo sa che di tanto in tanto il blog è stato ospite di StereoFollia. Pensate allo speciale su Dario Argento oppure a quello su Tarantino, giusto per citarne un paio. Se non fosse stato per StereoFollia, probabilmente quegli Speciali non sarebbero mai stati scritti. Vedete, l'idea di dover parlare alla radio di fronte ad un pubblico è stata la scintilla, la vera fiamma che mi ha spinto a scrivere gli articoli ai quali tengo di più. Non vedo l'ora quindi di essere in studio e conoscere di persona DJ Fabio. 

Se vorrete condividere con me questo momento, vi aspetto domani sabato 25 Giugno a partire dalle ore 13:00 al link: http://webradionetwork.eu/
Non mancate, ci sarà da divertirsi! ^_^

giovedì 9 giugno 2016

Recensione To the Wonder (2012)

Lettera aperta a Terrence Malick:

Varedo, da poco 2000

Santissimo Terrence Malick, quanto mi piaci a me! Scusa le volgarità (eventuali).
Santissimo, potresti lasciar perdere il mondo del Cinema, se puoi? Eh? MALICK! E CHE È? OH! Diamoci una calmata, eh. Oh! E che e che è? Qua pare che ogni film, ogni film non si capisce 'na mazza che, e questo e quello, e pure per te! OH? Io sono una personcina perbene, che non parlerebbe male nemmeno di una mosca, figuriamoci di un santone come te. Anzi! Varrai più di una mosca, no?
Io ti saluto con la mia tastiera sotto i tuoi piedi, senza chiederti nemmeno di stare fermo. Puoi muoverti. Quanto ti pare e piace. E io zitto.
Scusa per il paragone con la mosca di prima. Non volevo minimamente offendere.
Il tuo recensore di prima, con la tastiera dove sappiamo. Sempre zitto.

lunedì 6 giugno 2016

Recensione 10 Cloverfield Lane (2016)

Immaginate di perdere i sensi dopo un incidente. Al vostro risveglio vi trovate in un bunker, in compagnia di un uomo che vi dice che l'aria all'esterno è tossica e non potete uscire. Voi cosa fareste?
Questo l'incipit di 10 Cloverfield Lane. Per evitare spoiler, non dirò altro. Non indicherò nemmeno il genere di appartenenza in fondo all'articolo. Amici cinefili fidatevi: questo film dovete vederlo.

venerdì 20 maggio 2016

Canzoni da Oscar - Parte 4

Siamo giunti all'ultimo appuntamento dello speciale radiofonico Canzoni da Oscar. Questa volta facciamo sul serio: discuteremo, ma soprattutto ascolteremo, canzoni candidate agli Oscar davvero spettacolari. Dalla fine degli anni novanta ad oggi, passeremo due ore in compagnia di DJ FABIO MIX su STEREOFOLLIA.



Ci vediamo, anzi... Ci SENTIAMO Lunedì 23 Maggio ore 22:00 su webradionetwork.eu!

giovedì 19 maggio 2016

#MoMeLoSegno - Mio cugino Vincenzo (1992)

La trama in 50 parole.
Billy e Stanley stanno guidando attraversando l'Alabama. In un'area di servizio, dimenticano di pagare una scatoletta di tonno. Fermati dalla polizia confessano il loro "crimine". L'accusa però era di omicidio, non furto! Per una serie di equivoci, finiscono al fresco. È una fortuna che Billy abbia un cugino avvocato, no?

Consigliato a:
Chiunque non l'abbia visto.

Sconsigliato a:
Nessuno. Non può non piacere.

Perché vederlo?
Magari sembrerò drastico nel "consigliato/sconsigliato a" qua sopra. Ma il fatto è che davvero non c'è motivo per non guardare questo film. Un frizzante mix tra legal thriller e commedia, con quella marcia in più data dagli strepitosi attori protagonisti. Per dirne una, la Tomei con questo film ha vinto l'Oscar. Guardatelo, ne vale certamente la pena.

venerdì 13 maggio 2016

#MoMeLoSegno - In Time (2011)

La trama in 50 parole.
In un mondo dove l'umanità ha raggiunto l'immortalità, la sovrappopolazione è un problema. Per questo, raggiunti i venti anni di età, ne è concesso solo un altro. La nuova moneta è il tempo. Può essere guadagnato e speso. Ma mentre i ricchi sono praticamente immortali, i poveri sopravvivono alla giornata.

Consigliato a:
Chi vuol scoprire una perla della fantascienza moderna passate in sordina.

Sconsigliato a:
Chi proprio non ama il cinema di genere, anche se in questo caso vi perdete un piccolo gioiello.

Perché vederlo?
Mannaggia a me che mi son voluto dare il limite della "trama in 50 parole". Potrei parlare di questo film per pagine intere. Dio quanto lo amo! Un'idea geniale. Ricorda alla lontana La fuga di Logan, ma brilla comunque di luce propria. Eppure è una delle pellicole più snobbate degli ultimi anni, principalmente perché interpretata dal cantante Justin Timberlake. Ma sapete che vi dico? Timberlake si rivela essere un cantante/attore molto più convincente di buona parte di quegli attori/attori che il Cinema lo fanno di mestiere. E scusate se è poco.

venerdì 6 maggio 2016

#MoMeLoSegno - Se solo fosse vero (2005)

La trama in 50 parole.
Elizabeth è un giovane medico tutta casa e lavoro con zero vita sociale. Una sera viene coinvolta in un tragico incidente in auto. Passano i mesi e David si trasferisce in affitto nell'appartamento di Elizabeth. A quanto pare, l'unico in grado di vederla è proprio lui. Sarà l'inizio di una inconsueta e divertente storia d'amore.

Consigliato a:
Chi cerca un film piacevole e romantico.

Sconsigliato a:
Chi ha un cuore di pietra.

Perché vederlo?
Un altro film con la Witherspoon? Sì, UN ALTRO FILM CON LA WITHERSPOON! ò_ó Lo so, le sue sono commedie leggere. Però vi garantisco che prese con il giusto spirito fanno passare piacevolmente una serata, anche a chi proprio non smania per le commedie romantiche. Inoltre, da un punto di vista squisitamente tecnico, la pellicola si difende piuttosto bene. La sceneggiatura segue bene i ritmi del racconto e gli attori non sono da meno, soprattutto Mark Ruffalo nel suo periodo pre-Avengers.

venerdì 29 aprile 2016

#MoMeLoSegno - Equilibrium (2002)

La trama in 50 parole.
In un futuro distopico, l'umanità è sopravvissuta alla terza guerra mondiale. Per scongiurarne una quarta, viene istituito il Reato di Emozione. Amore, odio, passione, rabbia. Tutto inibito per mezzo di una droga: il Prozium. John Preston, agente del Tetragrammaton, si occupa di scovare i criminali tacciati di Reato di Emozione.

Consigliato a:
Chi ama la fantascienza distopica e, per qualche oscura ragione, s'è fatto sfuggire questo film.

Sconsigliato a:
Chi mal sopporta il cinema d'azione.

Perché vederlo?
Per la storia intrigante? Per le scenografie ed i costumi azzeccati? Per le sensazionali sequenze action? No. Non ve lo consiglio per questo (non solo, almeno). E non ve lo consiglio nemmeno perché parliamo di uno dei miei film preferiti di sempre. Equilibrium si trova in questo speciale perché parliamo di un cult, ingiustamente poco conosciuto, che è piaciuto al 99% delle persone alle quali l'ho consigliato.

mercoledì 27 aprile 2016

13. The lobster (2015)

Cito da Wikipedia: «In un prossimo futuro distopico, le persone single vengono portate in un hotel in cui sono costrette a trovare, entro quarantacinque giorni, un compagno o una compagna. Se falliscono, vengono trasformate in un animale a loro scelta.»
Ora ditemi voi se non è la trama più geniale e disturbante degli ultimi anni? Lo so, lo so, lo so. È un film "strano". Tuttavia il sorriso ebete che ho in faccia descrive appieno il mio stato d'animo. Sono felice, capite? Felice perché siamo di fronte a qualcosa di originale.

venerdì 22 aprile 2016

#MoMeLoSegno - La rivincita delle bionde (2002)

La trama in 50 parole.
Elle è una bella e spensierata biondina, prossima al diploma, fidanzata col ragazzo più figo della scuola. Un giorno però viene scaricata dal suo amore. Il motivo? Lui studierà legge ad Harvard e lei non è alla sua altezza. Elle non si abbatte: per riconquistarlo andrà ad Harvard anche lei.

Consigliato a:
Chi vuol vedere un legal thriller colorato, fuori dagli schema e non banale.

Sconsigliato a:
Chi si lascia ingannare dalle apparenze. 

Perché vederlo?
Un legal thriller alla cannella. Che altro aggiungere? Se siete anche solo lontanamente interessati al genere, questo film dovete vederlo. Riesce ad essere leggero come una commedia romantica ed al contempo interessante come un ottimo thriller legale. In una parola? Unico.

giovedì 21 aprile 2016

Due parole su Lo chiamavano Jeeg Robot...

Capiamoci, scrivo sul blog più per passione che per tornaconto personale. Anzi, a dirla tutta ci perdo e basta. Pensate soltanto che in questo momento potrei starmene bello spaparanzato sul divano, filoconnesso alla PlayStation. Ma non lo faccio. Preferisco passare le poche serate libere a tentare di accrocchiare le 200 parole scarse delle mie recensioni. So di non essere il "Detentore della Verità". Non è che se una pellicola m'è piaciuta, automaticamente piacerà anche a voi. Quello che spero quando tesso le lodi di un film è che qualcuno possa venirne a conoscenza. Spero che lo guardi e soprattutto spero che riesca a trasmettergli le stesse emozioni che ha dato a me.

giovedì 14 aprile 2016

12. Il ponte delle spie (2015)

Mah! Io proprio non capisco cosa stia succedendo a Spielberg. Intendiamoci, dal punto di vista tecnico questo film è ineccepibile. Tuttavia alla storia manca quel "qualcosa" che le permetta di bucare lo schermo. Sì, certo, bravi gli attori e belle le scenografie. Ma la sceneggiatura fa parte dell'immenso mare dei manoscritti del "vorrei ma non posso". In parte dramma. In parte legal thriller. In parte storico. In parte spionistico. Diciamocelo, una sceneggiatura che insomma è un po' tutto, e non è niente. [cit.]

mercoledì 6 aprile 2016

11. Lepanto - O Último Cangaceiro (2016)

La peculiarità di questa pellicola sta nel genere di appartenenza. In parte documentario. In parte drammatico/sperimentale. Risulta essere uno di quegli strani intrugli tanto cari ai Festival del Cinema.
Ma c'è di più.
Ciò che caratterizza Lepanto - O Último Cangaceiro è la mancanza della saccenza tipica di produzioni analoghe. Il messaggio infatti viene veicolato con maggiore efficacia ed il regista prende le distanze dal clima radical chic che troppo spesso pervade questo genere di film.

venerdì 1 aprile 2016

#MoMeLoSegno - Limitless (2011)

La trama in 50 parole.
Eddie è uno scrittore la cui vita è a pezzi: divorzio alle spalle, scaricato dall'attuale compagna e blocco dello scrittore. Un giorno incontra l'ex cognato che lavora nel ramo farmaceutico. Gli propone un nuovo farmaco non ancora in commercio chiamato NZT. Dovrebbe sbloccare le potenzialità della mente. E funziona davvero...

Consigliato a:
Chi vuol vedere un raro esempio di thriller fantascientifico molto ben riuscito.

Sconsigliato a:
Chi per qualche motivo non vuole vedersi un film con dei fantastici Bradley Cooper e Robert De Niro.

Perché vederlo?
Perché è un film di fantascienza atipico. Non abbiamo auto volanti o tecnologie avveniristiche. La pellicola è ambientata in un contesto urbano del tutto simile al presente, contaminato dall'unico elemento futuribile della "pillola dell'intelligenza". È vero, a volte la sceneggiatura rallenta un po', ma è un difetto da poco che non inficia la godibilità del film.

P.S.
Ho appena scoperto che esiste una serie TV che fa da seguito al film! Devo vederla! o.o

martedì 29 marzo 2016

10. La grande scommessa (2015)

Avete presente quando nelle commedie mettono il 90% delle battute nel trailer e poi non ne rimangono per il film? Bene. Ora immaginate di prendere un film "serio" con quattro battute di numero ed infilarle tutte nel trailer. Risultato? Si andrà al cinema pensando di vedere una commedia brillante per poi trovarsi di fronte un film drammatico. Non sarebbe nemmeno un grosso problema se fosse un buon film drammatico. Ahimè, qui di buono c'è davvero molto poco.

venerdì 25 marzo 2016

#MoMeLoSegno - Non ci resta che piangere (1984)

La trama in 50 parole.
Mario e Saverio sono fermi ad un passaggio a livello di campagna che non vuol saperne di aprirsi. Spazientiti, decidono di cercare una via alternativa per proseguire. Sfortunatamente la loro macchina si guasta. Colti da un temporale e dall'avvicinarsi della notte, trovano riparo in una locanda. Si risveglieranno nel 1492.

Consigliato a:
Chi vuol farsi delle grasse risate con un pezzo di Storia del Cinema italiano.

Sconsigliato a:
Nessuno. Non c'è motivo perché voi non lo guardiate.

Perché vederlo?
Perché un film tanto divertente, pulito e ben diretto è un prodotto troppo raro per lasciarselo sfuggire. Inoltre, sono talmente tante le scene cult che se cominciassimo a parlarne faremmo notte. Fidatevi di me: guardatelo.

mercoledì 23 marzo 2016

#MoMeLoSegno: Il film del weekend!

Non avete idea di quante volte m'è capitato di vivere il seguente dialogo:

Amico/a: Ale, hai un film da consigliarmi?
Io: Sì, certo. L'hai già visto ***?
Amico/a: No, quello mi manca! #MoMeLoSegno.
[passano i giorni]
Io: Allora, l'hai visto ***? T'è piaciuto?
Amico/a: Mai sentito, che film è?
Io: =_="

Ora, mi sono reso conto che tra casa, lavoro, famiglia ed amici, il tempo non basta mai. Ormai mi sono ridotto a scrivere recensioni nelle rare serate libere. Non avete idea di quanti film ho in arretrato da recensire. Per non parlare poi delle decine di pellicole che vorrei consigliarvi! Ma chi ce l'ha il tempo? Allora mi son detto, perché non creare una rubrica per consigliare dei film senza necessariamente recensirli?

venerdì 18 marzo 2016

Canzoni da Oscar - Parte 3

Questa volta non ci sono scuse.
Nella terza serata dello speciale "Canzoni da Oscar" ascolteremo brani DAVVERO spettacolari. Amici cinefili, parliamo degli anni ottanta e novanta! Flashdance, Top Gun e Dirty Dancing sono solo alcune delle splendide colonne sonore di cui parleremo.


Appuntamento Lunedì 21 Marzo ore 22:00 su webradionetwork.eu con DJ FABIO MIX. 
Non mancate!

martedì 15 marzo 2016

9. Joy (2015)

Non voglio insinuare che David O. Russell stia prendendo la brutta china di M. Night Shyamalan. Diciamo soltanto che dovrebbe rimettersi in carreggiata, e anche alla svelta. Il lato positivo è stato un colpo di fulmine. Capirete quindi se per un film dello stesso regista e con gli stessi attori avevo l'acquolina in bocca.
Le mie aspettative erano mal riposte.

giovedì 10 marzo 2016

8. Zootropolis (2016)

La Disney sforna un poliziesco! E chi se l'aspettava? Certo, gli spettatori più grandicelli districheranno il bandolo della matassa con un certo anticipo. Tuttavia i più piccoli troveranno in Zootropolis una storia non banale, divertente ed ingarbugliata al punto giusto ma mai noiosa o confusionaria. Inoltre il messaggio morale del film è ben veicolato ed è trasmesso in maniera non saccente, il che è un bene.

Animazione allo stato dell'arte, roba che la concorrenza si sogna.
Tecnicamente siamo ad altissimi livelli. I modelli dei protagonisti sono curati fin nei minimi dettagli ed i personaggi secondari non sono da meno. L'illuminazione ben gestita dona quel look da "cartone animato" che dall'avvento della computer grafica sembrava ormai perduto. Molto buono il 3D, con effetti pop-up ridotti all'osso per non stancare gli occhi dei più piccoli e scene luminose anche nelle inquadrature notturne. 

lunedì 7 marzo 2016

7. Lo chiamavano Jeeg Robot (2015)

FINALMENTE!
Era ora che anche l'Italia tornasse al cinema di genere e, lasciatemelo dire, lo fa col botto.
Dimenticatevi le fantozziane cagate pazzesche alle quali ormai siamo abbonati in patria. Lo chiamavano Jeeg Robot appartiene a quella sempre meno popolata fascia di film "colti" ma non per questo snob.
Con un budget pari all'1% dell'ultimo Capitan America, Gabriele Mainetti confeziona un film solido ed appassionante, che già solo per il villain meriterebbe un posto nell'Olimpo delle pellicole di genere.
Ma c'è molto di più.

giovedì 3 marzo 2016

6. Deadpool (2016)

Come possiamo definire Deadpool?
Volgare?
Violento?
#Petaloso?
Boh. Quello che so è che sono stati i 9€ meglio spesi degli ultimi mesi!
Come dite? La trama è solo un pretestuoso collante per gag ed esplosioni? Vero. Però se nel frattempo regia, fotografia e recitazione sono di così alto livello, francamente me ne infischio. Chi già conosce Deadpool dai fumetti sa esattamente cosa aspettarsi e non ne resterà deluso. Gli altri... Beh, diciamo che se non vi scandalizzano violenza, nudità e totale idiozia, troverete qui il cinecomic "adulto" che mancava. Non pensate nemmeno per un secondo di portare al cinema vostro figlio dodicenne. Questo NON È un film per bambini.

domenica 28 febbraio 2016

La notte degli Oscar 2016

Sapete, a me una volta ogni uno o due anni mi si blocca la schiena. Ed allora giù di cortisone, antidolorifici e compagnia bella. OVVIAMENTE quell'unica serata che aspetto per tutto l'anno non poteva andare tutto liscio. Ed eccomi qui, ad emulare il Redmayne dell'anno scorso sulla mia bella seggiola imbottita.
Ma la schiena non l'avrà vinta! ò_ó
Col cavolo che mi perdo la notte degli Oscar! ò_ó
Viva viva The Martian.
Viva viva Di Caprio.
Viva viva Morricone.
(E speriamo di non averla gufata di brutto)

La redazione di Pazzi per il Cinema è orgogliosa di annunciarvi che pure quest'anno seguiremo con voi, amici cinefili, gli Academy Awards IN DIRETTA!
Commenteremo live su Twitter l'88ª edizione della cerimonia degli Oscar. Ci spareremo insieme la sfilata sul Red Carpet per poi passare alla cerimonia vera e propria, fino all'alba!


L'hastag che utilizzeremo sarà quello ufficiale dagli Oscar, probabilmente #Oscar2016.
Seguitela con noi twittando a @PazziPerCinema, magari dal widget qui a destra.
Per conoscere nel dettaglio i film candidati e prepararvi alla veglia, ecco il link con tutte le nomination: http://oscar.go.com/nominees
A più tardi! ;D

lunedì 22 febbraio 2016

5. The Hateful Eight (2015)

Pensate quanto vi voglio bene. Questa sadica e spietata versione del Cluedo l'ho voluta vedere due volte prima di recensirla. L'ultima volta, con Django, scrissi la recensione a caldo. La sera stessa che lo vidi al cinema. Grave errore. Avrei dovuto dormirci su. Infatti, alla seconda visione, prese di prepotenza il posto di MIGLIOR FILM DI QUENTIN TARANTINO nel mio cuore. (Ma di questo avevamo già parlato nello speciale, ricordate?)
Ora la domanda è: sarà riuscito Tarantino a sfornare un film all'altezza delle nostre aspettative?
Uhm... Meglio non essere avventati. Pensiamoci un momento prima di rispondere. Andiamoci piano, come la melassa.

venerdì 5 febbraio 2016

Serata dedicata a Clint Eastwood

Come disse il Monco in Per qualche dollaro in più
« Quando devo sparare, la sera prima vado a letto presto. »
Ora, se martedì mattina non avete sparatorie in programma, siete tutti invitati LUNEDÌ 8 FEBBRAIO alle 22:00 su webradionetwork.eu per lo speciale Clint Eastwood.


Parleremo dei film interpretati/diretti da Eastwood e soprattutto ascolteremo tanta buona musica.
Non mancate!

mercoledì 3 febbraio 2016

4. Sei mai stata sulla Luna? (2015)

Io a Bova, Marcorè e Rubini li posso pure capire. Vedete, io ho da poco comprato casa e non avete idea delle spese. I soldi non bastano mai. Quindi ci sta che si prestino a queste carnevalate qui. Hanno anche loro il mutuo da pagare. Le bollette del gas gonfiate dalle stime di mamma Enel. Il canone Rai in bolletta. Anche loro sono esseri umani che devono scendere a compromessi per tirare avanti.
Però sapete cosa mi è stato sempre insegnato? Meglio essere povero ed avere dignità, piuttosto che avere qualche soldo in più e vendersi la faccia.

lunedì 1 febbraio 2016

3. Sopravvissuto - The Martian (2015)

Quanto ho amato questo film! Non perché ci recitino Kate Mara e Jessica Chastain (anche se diciamocelo, la loro presenza fa guadagnare punti). L'ho amato perché non è il solito film di fantascienza.
Matt Damon dà vita ad un personaggio umano, determinato ma soprattutto divertente. Ebbene sì, sembra strano da dire ma The Martian è un film inaspettatamente spassoso ed intriso di un umorismo che è insolito trovare in una trama a metà tra Gravity Cast Away. Senza mai scadere in gag fini a sé stesse, la sceneggiatura stempera i toni drammatici con momenti ilari al punto da far tendere il genere della pellicola verso la commedia.

lunedì 25 gennaio 2016

2. Quo vado? (2016)

Un film è come una torta a strati.
Possiamo immaginare che il primo strato sia la regia, che regge il tutto. In mezzo abbiamo un secondo strato formato dalla fotografia. Nel terzo ed ultimo strato troviamo invece scenografia e costumi. A ricoprire il tutto c'è della crema al cioccolato, ovvero la trama. Infine a mo' di guarnizione ci sono ciliegine e scagliette di cioccolato, ovvero effetti speciali e marketing. Come potete vedere, ad uno sguardo superficiale le torte si differenziano solo per come appaiono. È quando ne prendiamo una fetta che ci rendiamo conto della loro effettiva bontà.

giovedì 14 gennaio 2016

1. Sherlock: L'Abominevole Sposa (2016)

L'Inghilterra, e soprattutto gli inglesi, non piacciono a tutti. Non possiamo però ignorare che quella nebbiosa isoletta ci ha regalato nel tempo tante cose che non possiamo non amare. Giusto per dirne qualcuna:
- I Beatles
- Alfred Hitchcock
- Emma Watson
- Gli 007
- I Pink Floyd
- Emma Watson
- Doctor Who
- I Queen
- Emma Watson
Potrei continuare, ma voglio parlarvi subito di un'altra cosa fenomenale che proviene dalle terre d'Albione:
SHERLOCK!
Parlo di una delle migliori serie televisive mai realizzate. Ora, chi mi conosce sa benissimo che io non sono un grande fan delle serie tv. Vuoi per il poco tempo, vuoi perché guardo troppi film, finisco sempre per non riuscire a seguirle. Ma per Sherlock il tempo lo si deve trovare. Lasciatemi sottolineare per bene un semplice concetto: questa serie è forse la più fedele (ebbene sì) e meglio riuscita trasposizione dei romanzi di Arthur Conan Doyle. E scusate se è poco.
Ma siamo qui per parlare dell'episodio che dà il titolo all'articolo, distribuito in anteprima nei cinema.

sabato 9 gennaio 2016

... e siamo a trenta.

Ebbene sì, da oggi sono un trentenne. Ah, il 1986. Che annata! Generazione Chernobyl! Ma non stiamo qui a incensarci. Voglio invece cogliere l'occasione per farvi conoscere un sito che sono sicuro vi interesserà.
Vi siete mai chiesti quale sia stato il primo film uscito subito dopo la vostra nascita? Quale è quel film che ha esattamente la vostra età? Ebbene, esiste un sito che ve lo dice. Vi basta andare su http://playback.fm/birthday-movie, inserire la vostra data di nascita et voilà, ecco a voi il trailer del film uscito il giorno della vostra nascita! Interessante, non trovate?



Nel mio caso, il 9 Gennaio 1986 è uscito La mia Africa, di Sydney Pollack con Meryl Streep e Robert Redford.
E voi? Quale è il film che ha la vostra età? Scrivetemelo nei commenti. Dai che son curioso! ^_^

lunedì 4 gennaio 2016

Buoni propositi per il 2016

Che anno eccezionale è stato il 2015!
Abbiamo iniziato con Mad Max ed abbiamo finito con Guerre Stellari! Ma di questo avevamo già parlato nell'articolo precedente. E comunque non sono stati solo i film a rendere veramente eccezionale l'anno appena trascorso. Come numeri siamo cresciuti tantissimo. Negli ultimi dodici mesi siete raddoppiati, cari amici cinefili! Grazie perché leggete quello che scrivo e grazie per i consigli che mi date. Grazie di cuore.

Per il 2016 i buoni propositi saranno gli stessi dell'anno precedente: mangiare di meno, fare del moto, e soprattutto

RECENSIRE 
100 
FILM
!

Maledizione, questa volta dobbiamo farcela! ò_ó
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...