Google+ Pazzi per il Cinema: maggio 2016
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

venerdì 20 maggio 2016

Canzoni da Oscar - Parte 4

Siamo giunti all'ultimo appuntamento dello speciale radiofonico Canzoni da Oscar. Questa volta facciamo sul serio: discuteremo, ma soprattutto ascolteremo, canzoni candidate agli Oscar davvero spettacolari. Dalla fine degli anni novanta ad oggi, passeremo due ore in compagnia di DJ FABIO MIX su STEREOFOLLIA.



Ci vediamo, anzi... Ci SENTIAMO Lunedì 23 Maggio ore 22:00 su webradionetwork.eu!

giovedì 19 maggio 2016

#MoMeLoSegno - Mio cugino Vincenzo (1992)

La trama in 50 parole.
Billy e Stanley stanno guidando attraversando l'Alabama. In un'area di servizio, dimenticano di pagare una scatoletta di tonno. Fermati dalla polizia confessano il loro "crimine". L'accusa però era di omicidio, non furto! Per una serie di equivoci, finiscono al fresco. È una fortuna che Billy abbia un cugino avvocato, no?

Consigliato a:
Chiunque non l'abbia visto.

Sconsigliato a:
Nessuno. Non può non piacere.

Perché vederlo?
Magari sembrerò drastico nel "consigliato/sconsigliato a" qua sopra. Ma il fatto è che davvero non c'è motivo per non guardare questo film. Un frizzante mix tra legal thriller e commedia, con quella marcia in più data dagli strepitosi attori protagonisti. Per dirne una, la Tomei con questo film ha vinto l'Oscar. Guardatelo, ne vale certamente la pena.

venerdì 13 maggio 2016

#MoMeLoSegno - In Time (2011)

La trama in 50 parole.
In un mondo dove l'umanità ha raggiunto l'immortalità, la sovrappopolazione è un problema. Per questo, raggiunti i venti anni di età, ne è concesso solo un altro. La nuova moneta è il tempo. Può essere guadagnato e speso. Ma mentre i ricchi sono praticamente immortali, i poveri sopravvivono alla giornata.

Consigliato a:
Chi vuol scoprire una perla della fantascienza moderna passate in sordina.

Sconsigliato a:
Chi proprio non ama il cinema di genere, anche se in questo caso vi perdete un piccolo gioiello.

Perché vederlo?
Mannaggia a me che mi son voluto dare il limite della "trama in 50 parole". Potrei parlare di questo film per pagine intere. Dio quanto lo amo! Un'idea geniale. Ricorda alla lontana La fuga di Logan, ma brilla comunque di luce propria. Eppure è una delle pellicole più snobbate degli ultimi anni, principalmente perché interpretata dal cantante Justin Timberlake. Ma sapete che vi dico? Timberlake si rivela essere un cantante/attore molto più convincente di buona parte di quegli attori/attori che il Cinema lo fanno di mestiere. E scusate se è poco.

venerdì 6 maggio 2016

#MoMeLoSegno - Se solo fosse vero (2005)

La trama in 50 parole.
Elizabeth è un giovane medico tutta casa e lavoro con zero vita sociale. Una sera viene coinvolta in un tragico incidente in auto. Passano i mesi e David si trasferisce in affitto nell'appartamento di Elizabeth. A quanto pare, l'unico in grado di vederla è proprio lui. Sarà l'inizio di una inconsueta e divertente storia d'amore.

Consigliato a:
Chi cerca un film piacevole e romantico.

Sconsigliato a:
Chi ha un cuore di pietra.

Perché vederlo?
Un altro film con la Witherspoon? Sì, UN ALTRO FILM CON LA WITHERSPOON! ò_ó Lo so, le sue sono commedie leggere. Però vi garantisco che prese con il giusto spirito fanno passare piacevolmente una serata, anche a chi proprio non smania per le commedie romantiche. Inoltre, da un punto di vista squisitamente tecnico, la pellicola si difende piuttosto bene. La sceneggiatura segue bene i ritmi del racconto e gli attori non sono da meno, soprattutto Mark Ruffalo nel suo periodo pre-Avengers.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...