Google+ Pazzi per il Cinema: Cosa resterà del 2019
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Segui il Canale di Youtube Icon Tumblr

lunedì 5 ottobre 2020

Cosa resterà del 2019

Ahhh… Il 2019… Quanti ricordi… Poter uscire di casa, conoscere gente, passeggiare sotto il sole… Non che me ne sia mai fregato qualcosa, eh! Io lo dico per voi! Io sono Nerd con la enne maiuscola. Se uscissi al sole prenderei fuoco come i vampiri.

Veniamo a noi e vediamo di ripercorrere insieme quello che fu lo STREPITOSO anno scorso. Vi dico solo che scegliere unicamente tre pellicole tra tutte quelle uscite e meritevoli di menzione è stata dura. Certo, è stata dura anche scegliere solo tre pellicole brutte e degne di minzione, ma a quello penseremo dopo.
 
MEDAGLIA DI BRONZO
Aladdin
Il buono: Terzo posto per questo piccolo gioiello. Di live action ne abbiamo visti tanti, moltissimi inutili, ma questo Aladdin è decisamente un film meritevole.
Il brutto: Avrei apprezzato un po’ di coraggio in più nella stesura del personaggio di Naomi Scott. Per assurdo risulta meglio scritta ed emancipata la Jasmine dell’originale del 1992 rispetto a questa del 2019.
Il cattivo: Questo è un film razzista perché hanno dato la parte del Genio a Will Smith. Maledetta Hollywood: lasciare a casa tutti quegli attori blu. Vergogna!

MEDAGLIA D’ARGENTO
Parasite
Il buono: Questo è uno dei film meglio scritti e meglio diretti non degli “ultimi anni”, ma di sempre. Questo film dovrebbe (e probabilmente è già) studiato nelle scuole di cinema. Se volete, un giorno ne parliamo. Voi intanto guardatelo.
Il brutto: Le prime tre volte l’ho visto in lingua originale e non mi sono goduto appieno il film perché dovevo leggere i sottotitoli! A parte gli scherzi, se non fosse per un certo altro film, questo sarebbe al primo posto.
Il cattivo: Avete presente quando dico che al Festival di Cannes presentano solo merda? Parasite è l'eccezione che conferma la regola.

MEDAGLIA D’ORO
Joker
Il buono: Il miglior “cinecomic”  mai prodotto, e certamente uno dei migliori film drammatici che il Cinema abbia mai visto. Con questo ruolo, Joaquin Phoenix sarà ricordato anche fra 50 anni allo stesso modo in cui ricordiamo il De Niro di Taxi Driver o Jack Nicholson in Shining. Ci sono ruoli che valgono un posto nell'eternità, e questo Joker di Joaquin Phoenix è decisamente destinato a vivere in eterno.
Il brutto: Il butto… Uhm… Cosa c’è di brutto in Joker… C’è che ti spiattella in faccia il fatto che la vita a volte può fare davvero schifo e che l’essere buoni non sempre (anzi quasi mai) paga. Il brutto del film Joker è che ti obbliga a guardarti dentro ed a rivalutare le tue scale di valori.
Il cattivo: Tutti i blogger, youtuber e sedicenti critici che all’uscita hanno bocciato Joker reputandolo una scopiazzatura di Taxi Driver, dico che non hanno capito ‘na mazza di Taxi Driver. E nemmeno Joker gli è troppo chiaro. 

PERNACCHIA DI BRONZO
Toy Story 4
Il buono: I primi tre film sono letteralmente uno meglio dell’altro, con un terzo capitolo che strizza addirittura l’occhio a pietre miliari del Cinema come Fuga da Alcatraz. E scusate se è poco.
Il brutto: Il personaggio di Bo Peep è talmente mal scritto da istigare alla violenza domestica, altro che “simbolo di emancipazione femminile”.
Il cattivo: Ma perché, dico io, PERCHÈ devono continuare a fare seguiti ad oltranza finché non ammazzano una serie? È sempre così, e non voglio citare “i soliti noti” della storia del cinema. Basti pensare anche solo a film normali come Ti presento i miei ed Una notte da leoni senza andare a scomodare i soliti Terminator e compagnia briscola.

PERNACCHIA D'ARGENTO
Avengers: Endgame
Il buono: Mette la parola “fine” da una storia andata avanti per molto (troppo?) tempo tra alti gradevoli (Guardiani della Galassia, Doctor Strange) e Cagate pazzesche (Black Panter, Winter Soldier).
Il brutto: Ho AMATO Infinity War così come in generale amo i film caciaroni ed ignorantelli, ma un minimo di senso lo devono pur avere! Il mondo si è lamentato che dell’ultima stagione del Trono hanno girato solo sei episodi quando ne servivano almeno il doppio, ma nessuno fiata per Endgame. Dio mio, 3 ore di film ed è comunque un mappazzone! 
Il cattivo: Sapete perché non hanno fatto Endgame Parte 1 ed Endgame Parte 2? Perché non ci hanno pensato, ecco perché!

PERNACCHIA D’ORO
The Irishman
Il buono: Tecnologicamente il film utilizza una tripla macchina da presa così da avere nella messa in quadro sia l’effettiva inquadratura, sia i due riferimenti stereoscopici per ricreare i volti di De Niro, Al Pacino e Joe Pesci in 3d senza dover utilizzare la classica e più invasiva motion capture… 
Il brutto: …sfortunatamente quello che ha fatto Scorsese con una cinepresa da millemila dollari MALE poteva essere fatto con la tecnologia del DeepFake su un PC da mille euro BENE. E l’hanno fatto! Cercate "the irishman deepfake" e giudicate voi stessi.
Il cattivo: Non è che se Scorsese ha diretto capolavori come Taxi Driver, Quei bravi ragazzi e Cape Fear allora adesso dobbiamo chiudere un occhio sul fatto che stia rimbambendo. Altrimenti finiamo come con Zemeckis che nel 2000 gli Ultracorpi l'hanno sostituito ed adesso il vero Robert si trova in un bozzolo in cantina.

MENZIONE SPECIALE
Glass
Sto lavorando ad uno speciale sui registi che hanno prodotto sia capolavori che
stronz### film meno riusciti. Shyamalan è decisamente uno di questi registi ed infatti apriremo con lui lo speciale #LaBilancia.
Ma parliamo di come Glass rientri (a mio modesto parere) tra i film di Shyamalan degni di essere ricordati. Non perché sia perfetto, anzi. Piuttosto perché tratta un genere tornato in voga negli ultimi decenni “nel modo sbagliato”, e cioè quello del cinema dei supereroi. Shyamalan si discosta degli altri film esponenti del genere mostrando un contesto allo stesso tempo classico e moderno.
Classico perché i suoi protagonisti non transitano nelle zone grigie dello spettro morale. I buoni sono “buoni” ed i cattivi sono veri cattivi. Punto.
Moderno perché i personaggi sono calati in un contesto reale. Non abbiamo navi volanti o alieni invasori. In Glass abbiamo persone vere in spazi veri.
Quando un regista sperimenta così bene, non puoi che lodarne l’operato.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...