Google+ Pazzi per il Cinema: Cosa resterà del 2018
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Segui il Canale di Youtube Icon Tumblr

mercoledì 23 settembre 2020

Cosa resterà del 2018

Bene ben bene, quindi oggi parliamo dei migliori/peggiori film usciti nel 2018? Ottimo, perché ancora ricordo con una certa incredulità le candidature agli Oscar di quell’anno. Ma sapete com'è la gggente sui social: se dici che un certo film interpretato da neri, scritto da neri e diretto da neri fa cagare, allora passi per razzista. Comunque, non spoileriamo nulla e partiamo dalle tre migliori pellicole che, secondo me, sono degne rappresentanti dell’anno 2 a.C. (avanti Covid)
 
MEDAGLIA DI BRONZO
Ralph spacca Internet
Il buono: Al contrario del primo episodio, qui gli sceneggiatori hanno finalmente deciso di frequentare le scuole serali e la pellicola scorre che è un piacere.
Il brutto: Come in tutti i sequel, l’approfondimento psicologico dei protagonisti viene relegato al capitolo precedente. Per quanto si tratti di un film di animazione, la visione di quell'abominio che fu Ralph Spaccatutto sarebbe consigliata per meglio raccapezzarsi in questo secondo capitolo.
Il cattivo: Reputo il Videogioco una forma d’Arte, e mi intristisce vedere come il primo Ralph, incentrato appunto sul mondo dei videogiochi, era una vera schifezza mentre questo film, basato sul mondo dei social, sia un prodotto di tutto rispetto.

MEDAGLIA D'ARGENTO
Ready Player One
Il buono: La scena di Shining. Non dico altro.
Il brutto: È un film “per ragazzi", con tutti i pro ed i contro del caso.
Il cattivo: Il giorno che esce davvero la Haptic HoloSuit mi licenzio e mi trasferisco sul web. Tipo Sword Art Online o il pazzo de Il tagliaerbe, avete presente?

MEDAGLIA D'ORO
A Quiet Place - Un posto tranquillo
Il buono: Un horror con un incipit tanto semplice quanto geniale. Ci voleva proprio in un genere che viene dato per spacciato da fin troppo tempo.
Il brutto: Il climax narrativo dell’ultimo atto della pellicola termina “sul più bello”. Va bene che oggi i film vengono prodotti con già in mente almeno un seguito. Non so voi, ma io preferisco che quando arrivi ai titoli di coda ci sia scritto “Fine”.
Il cattivo: Non ci posso credere che Michael Bay abbia prodotto (leggi: speso soldi su) una pellicola dove non scoppia nulla. E bravo il nostro Michele Baia!

PERNACCHIA DI BRONZO
Solo: A Star Wars Story
Il buono: Ci recita la mia Khaleesi! <3
Il brutto: Manca il finale (e quello che ci sta prima non è che sia proprio indimenticabile…)
Il cattivo: MANCA.IL.FINALE!!! Ma dico io, non potevano fare un film a sé stante come fu quel Capolavoro di Rogue One? No? A quanto pare no…

PERNACCHIA D'ARGENTO
Animali fantastici - I crimini di Grindelwald
Il buono: Eddie Redmayne è un professionista serio che sa interpretare con dedizione tutti i personaggi che gli assegnano…
Il brutto: …anche quando suddetti personaggi sono quanto di peggio mai partorito (per non dire cag#to) dalla mente della Rowling.
Il cattivo: Non è che se Harry Potter è stato fenomenale, automaticamente tutto ciò che esce dalla penna della Rowling sia oro. Infatti, mentre nei film di Harry Potter le sceneggiature le hanno scritte degli sceneggiatori, la sceneggiatura di Animali Fantastici l'ha scritta la Rowling. E questo dimostra come scrivere un libro sia molto diverso dallo scrivere una sceneggiatura.

PERNACCHIA D'ORO
Black Panther
Il buono: Dopo Black Panther, anche il vostro filmino della tombola di Natale potrà essere candidato agli Oscar! Evviva!
Il brutto: Sceneggiatura inconsistente, regia scadente anche per un cinecomic ed effetti visivi imbarazzanti (vogliamo parlare del combattimento finale? No dico, ne vogliamo parlare?)
Il cattivo: Chiedo per un amico: possiamo dire che questo sia uno dei peggiori film mai prodotti, oppure si rischia di passare per razzisti? 

MENZIONE SPECIALE
Upgrade

Può un’ottima regia salvare una sceneggiatura mediocre? Sì. Per quanto l’intero intreccio narrativo non sia nulla di innovativo, la direzione artistica degli attori e la realizzazione doviziosa della pellicola rende Upgrade un piccolo gioiellino da assaporare sul divano. Non sarà un film epocale, ma di sicuro non vi deluderà se siete fan della fantascienza. Lo trovate su Netflix.

P.S.
A tutti i buonisti necrofili che difendono a spada tratta un abominio come Black Panther dico che Black Panther non è un film brutto “secondo me”. È un film oggettivamente brutto e mal realizzato. Ne potremmo anche parlare, ma non ho voglia di farci sopra un articolo per smontarlo punto per punto. Se a voi è piaciuto, buon per voi. Vi voglio bene lo stesso. Dopotutto anche Gianni Morandi ha gusti discutibili.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...