Google+ Pazzi per il Cinema: 36. Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato (2012)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

martedì 30 aprile 2013

36. Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato (2012)

Adoro Peter Jackson.
Lo adoro non solo perché è un regista capace ma perché riesce a realizzare pellicole fantasy che piacciano a me! Lo so, è un motivo personale ed egoista però...
Sapete, non sono un grande appassionato di fantasy ma che io sia dannato se Lo Hobbit non è in un film grado di far cambiare idea anche ai più scettici!
Non c'è nulla da dire, la sceneggiatura scorre che è un piacere (ma avevamo dubbi?). Gli attori al solito sono fantastici. La regia... che ve lo dico a fare? Questo è il classico film "fatto bene", che sa mescolare una narrazione efficace a degli effetti visivi davvero ben fatti ed in maniera del tutto naturale e mai forzosa.
Il 3D poi...Vedete, l'effetto 3D qui viene utilizzato in maniera saggia, senza cercare di suscitare lo stupore a tutti i costi, preferendo la profondità di campo agli oggetti che "sbucano" dallo schermo, relegati a pochi saltuari elementi. Questo fa anche sì che non vi ritroverete tredici nani in salotto, il che è un peccato... ma pazienza.

Tutto rose e fiori allora?
No.
Nota dolente della produzione è il finale che finale non è.
Già prima dell'uscita nelle sale si sapeva che questo sarebbe stato il primo capitolo di una nuova trilogia ambientata nella Terra di Mezzo. Perché trasporre un libro più corto de La Compagnia dell'Anello in ben TRE film? Per massimizzare gli incassi, ovvio.
Questa è una cosa positiva?
Assolutamente no.
Questo è un motivo sufficiente per non guardarlo?
No, per nulla. Il film risulta godibilissimo anche così. Esattamente come lo era il secondo Ritorno al Futuro.
Sarebbe da sciocchi perdersi questa gemma per un motivo del genere.

Consigliato a:
Chi anche solo lontanamente apprezza il cinema fantastico.

Sconsigliato a:
Chi è allergico a maghi, elfi, draghi e nani. Soprattutto ai nani. 

P.S.
Chi è tuttora convinto che frasi tipo "il libro è meglio del film" siano logiche e sensate è pregato di andare a rileggersi meglio l'articolo su La scomparsa di Patò visto che non ho né tempo, né voglia né spazio per ripetere sempre le stesse cose.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...