Google+ Pazzi per il Cinema: 55. Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I (2014)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

lunedì 1 dicembre 2014

55. Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I (2014)

Non ho saputo resistere.
Questa estate mi sono sparato i tre libri della Collins nell'arco di due giorni. Anche se restano valide le mie motivazioni sull'inutilità di paragonare un film ad un libro (come detto in entrambe le recensioni dei capitoli precedenti), ora che ho letto i libri posso anche io dire la mia sulla guerra tra fan dei libri e fan dei film.

Messaggio a chi ha letto i libri e per questo reputa inutile guardare i film:
SBAGLIATE DI GROSSO! ò_ó
La trasposizione cinematografica di Hunger Games non è come le altre. Pur mantenendo alta la fedeltà alla storia originale, invece di mantenere esclusivamente il punto di vista di Katniss, nei film la sceneggiatura segue anche gli altri personaggi. Risultato? Abbiamo scene non direttamente presenti nei libri ma delle quali si sente solo parlare. Non spezzano il ritmo narrativo e danno una visione più approfondita su molti comprimari, per esempio Haymitch o il presidente Snow.

Messaggio a chi sta guardando i film e per questo reputa inutile leggere i libri:
SBAGLIATE DI GROSSO PURE VOI! ò_ó
Prima di approcciarvi ai libri magari guardatevi Il canto della rivolta - Parte II, giusto per evitare spoiler. Però una volta conclusa la saga vi consiglio di leggerli ugualmente. Vedete, il fatto che la narrazione nei libri sia totalmente in prima persona dà accesso a tutti i pensieri di Katniss. Non solo avrete un affresco del mondo visto dai suoi occhi, ma potrete così sincerarvi di una cosa: Jennifer Lawrence è veramente un'attrice da Oscar. Dà i brividi vedere come in certe scene riesca a condensare in uno sguardo da un secondo un'emozione che nel libro necessita di due pagine di descrizione.

Bene, ora che ho detto la mia (e probabilmente offeso qualcuno) parliamo un po' del film.
Il regista è lo stesso del secondo capitolo, quindi andiamo sul sicuro. La regia non è mai confusionaria nelle scene d'azione, e riesce a mantenere viva l'attenzione dello spettatore durante le sequenze narrative. Sulla recitazione tutto bene come al solito. Lawrence da sogno e comprimari non da meno. Plauso speciale agli interpreti maschili più giovani che sono finalmente all'altezza dei propri ruoli, soprattutto Josh Hutcherson. Ultimo ma non meno importante il commento sonoro. Sapete, una cosa che ho sempre apprezzato degli Hunger Games è la colonna sonora. Ed Hanging Tree non riesco proprio a levarmela dalla testa!

Consigliato a:
Chi ha apprezzato i primi due capitoli e vuole vedere come va a finire la storia.

Sconsigliato a:
Chi vuole vedere come va a finire la storia... Nel senso che essendo un "Parte I", il vero finale sarà nel prossimo film.

♪♬ Are you, are you ♬♪♬
♬♪♬ Coming to the tree... ♩♪

2 commenti:

  1. devo ancora vederlo.
    da una parte sono curioso, dall'altra temo che sia solo un film di passaggio in attesa del finale vero e proprio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È ESATTAMENTE un film di passaggio, infatti il finale manca del tutto. :(
      Se non sei un fan sfegatato della saga ti conviene guardarlo in home video e poi magari vedere al cinema il vero ultimo capitolo.
      Però considera che anche "L'impero colpisce ancora" era un film tronco, eppure è tra i più amati della saga...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...