Google+ Pazzi per il Cinema: Julie & Julia (2009)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 11 aprile 2013

Julie & Julia (2009)


Sono qui sul divano a fissare i DVD sopra la televisione che mi hanno prestato alcuni amici... Sapete, nella vita una delle cose che penso di avere meglio imparato è di non giudicare senza prima conoscere, quindi non posso dire che quelli siano film orrendi. Tuttavia penso anche che in questi anni abbia sviluppato un certo fiuto per i film e francamente ultimamente non sono in vena di guardare film che paiono untori di orchite.
Poi vedo che su Sky fanno Julie & Julia.

Lo ammetto. Questo film l'ho già visto tempo fa e mi era piaciuto, inoltre dato che ne sto scrivendo potrei benissimo spacciarlo come film nuovo per fare numero ma non sarebbe corretto. Quindi niente numero! ò_ò

Dato che questa pellicola parla di ricette, colgo l'occasione per discutere di alcune idee sulla "ricetta" che secondo me distingue un buon film da uno dimenticabile.
Partiamo da questo: con Julie & Julia parliamo di un buon film. Non sarà il capolavoro che stravolgerà la Storia del Cinema ma si adatta al nostro scopo. Gli ingredienti ci sono tutti, primo fra tutti un cast di attori che sanno recitare. Sapete, penso sia facile capire quando un attore è bravo, basta che quando lo guardi sullo schermo non vedi più lui ma il suo personaggio.
La regia. Qui ottima. Ma spiegare perché io reputi ottima una regia è un po' più difficile.
Facciamo un esempio. Il Cinema è finzione e tutto si gioca sulla sospensione dell'incredulità che il film riesce a generare nello spettatore. Una buona regia si distingue da una pessima semplicemente perché riesce a passare inosservata. Punto. È un po' quello che accade anche per la colonna sonora. Fateci caso, ci sono tantissime scene nelle quali non ci accorgiamo che in sottofondo c'è della musica proprio perché è stata correttamente amalgamata nelle riprese.

Vi confesso che un po' invidio la protagonista di questa pellicola perché decide di aprire un blog di cucina ed in breve tempo diventa popolare. Quanto vorrei che anche questi miei articoli venissero letti da tante persone... però devo rassegnarmi, è ovvio che un blog di cucina susciti più interesse rispetto ad uno di cinema. Pensateci bene, tutti quanti traggono nutrimento dal cibo ma noi che ci nutriamo di Cinema non siamo poi molti.

Consigliato a:
Chi cerca un film fresco e frizzante ma che allo stesso tempo non sia banale.

Sconsigliato a:
Nessuno. Questo è un film che riesce a trasmettere qualcosa allo spettatore pur rimanendo un prodotto accessibile a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...