Google+ Pazzi per il Cinema: 37. Resident Evil: Retribution (2012)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 2 maggio 2013

37. Resident Evil: Retribution (2012)

Ignorante, fracassone, tutto apparenza e niente sostanza.
Recitazione da barzelletta, psicologia dei personaggi pari ad un lenzuolo, sceneggiatura con più esplosioni che parole.
Buchi di trama che neanche il groviera, sequenze dalla logica claudicante, effetti visivi atti solo a suscitare meraviglia.
Combattimenti, spari, esplosioni, mostri, esplosioni, esplosioni, spari, esplosioni, esplosioni ed ancora esplosioni.
Che altro dire? Lo amo.

Dio quanto mi sono divertito a guardare questo film!
Certo, è intrattenimento fine a sé stesso, ma a noi che piacciono zombi, esplosioni e belle ragazze che ci frega?
Come dite? Non siete amanti di nessuna di queste cose?
Ma andiamo! Non siete ansiosi di vedere zombi russi armati che vanno in motocicletta? No? Esplosioni che a momento salta in aria pure il salotto? Nemmeno? Mah, contenti voi...
Che poi avete presente tutti quei film d'azione/combattimento con Van Damme, Steven Seagal o Chuck Norris? Sono film che adoro ma a ben pensare non sono altro che pellicole con omaccioni nerboruti e grondanti sudore che se le danno di santa ragione. Qui invece abbiamo Milla Jovovich, Michelle Rodriguez e Sienna Guillory che se le suonano! Wow!

Uhm... non vi vedo ancora convinti.
Allora pensate all'utilizzo che il regista fa del 3D. Certo, è un uso unicamente strumentale ma volete mettere? Avrete in salotto pioggia, neve, pallottole (molte pallottole) e la Jovovich! Poi fuoco, mostri, picconi da roccia (sì, avete letto bene) che escono dallo schermo e vi vengono incontro! E poi avrete la Jovovich in salotto! Come dite, l'avevo già detto questo?

Vabbè dai, facciamo così allora. Io a questo film do voto 10 ma voi potete togliere 3 punti se non amate allo spasmo gli zombi, 3 punti se non amate allo spasmo il 3D puramente ignorante e 3 punti se non amate allo spasmo Milla Jovovich.
A quanto siete arrivati? Uno? Ma.. ma...

Consigliato a:
Chi ha voglia di spegnere il cervello per due ore e lasciarsi cullare dal dolce suono di cose che esplodono senza un motivo ben preciso.

Sconsigliato a:
Chi è fan duro e puro del videogioco. Vedere Barry Burton magro è un colpo al cuore.

1 commento:

  1. "Ignorante, fracassone, tutto apparenza e niente sostanza.
    Recitazione da barzelletta, psicologia dei personaggi pari ad un lenzuolo, sceneggiatura con più esplosioni che parole.
    Buchi di trama che neanche il groviera, sequenze dalla logica claudicante, effetti visivi atti solo a suscitare meraviglia.
    Combattimenti, spari, esplosioni, mostri, esplosioni, esplosioni, spari, esplosioni, esplosioni ed ancora esplosioni." Ma ha anche dei difetti...
    Ah, a proposito.. mi sono visto "The Tree of Life" e sinceramente devo dire che l'eterea visione del regista unita ad una peculiare psicologia interiore dei personaggi si sposa perfettamente in un'armonia onirica unica nel suo genere, e per oggi direi che ho finito di dire stronzate.
    Bella,
    Francesco di R.E.M. Italia ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...