Google+ Pazzi per il Cinema: 26. Liz & Dick (2012)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

mercoledì 4 giugno 2014

26. Liz & Dick (2012)

Ho voluto comprare la PS4?
Bene.
Ho voluto passare il fine settimana su Watch_Dogs?
Bene.
A questo punto mi è sembrato un giusto contrappasso cedere all'invito del "Ehi, ci vediamo Liz & Dick su Sky?"
Ed io mi son detto "Massì, dai, guardiamocelo. Non può essere malaccio. È vero che non amo i film biografici però questo non l'ho mai visto ed inoltre c'è quella gran patat... ehm, quella bella ragazza della Lohan. Diamogliela una chance"

UCCIDETEMI

Nemmeno la cura Ludovico era tanto crudele.

Dico sul serio, meglio la lobotomia a questa robaccia qua. Uno che si fregia del titolo di Cinefilo con la "C" maiuscola non può non odorare a chilometri di distanza l'olezzo di fango odoroso emanato da simili pellicole. Questo film è insufficiente sotto tutti i punti di vista, dalla recitazione agli aspetti più squisitamente tecnici tutto ma proprio tutto fa acqua peggio del Titanic. E partiamo subito in quarta asfaltando la performance della Lohan. Sappiate che è svariate spanne sotto gli altri, e non è che "gli altri" siano attori shakespeariani, eh! La regia invece definirla soporifera significa sminuire le fenomenali doti narcotiche del regista, roba che la semplice proiezione potrebbe agilmente sostituire una stecca di Tavor nelle case di riposo di mezzo mondo.
Commento sonoro che solo un sordo potrebbe comporre e fotografia stile filmino delle vacanze rendono il film un'agonia tanto per gli occhi quanto per le orecchie. Ma stiamo scherzando? No, dico io, MA STIAMO SCHERZANDO? Nemmeno nelle peggiori telenovela troviamo una tale trascuratezza tecnica.
Sulla sceneggiatura non mi pronuncio. Sminuire in tal modo due figure come Elizabeth Taylor e Richard Burton ha un non so che di criminale.

Un consiglio ai maschietti.
Semmai la vostra donna dovesse malauguratamente chiedervi di guardare questa pellicola con lei fatevi un favore e lasciatela. Davvero, la rottura di un rapporto è di gran lunga meno doloroso della visione di questa... "roba".
Un consiglio alle femminucce.
Abbiate pietà, ve ne prego! :'-(

Consigliato a:
Chi soffre d'insonnia.

Sconsigliato a:
Chi cerca un buon film biografico. Questo prodotto si muove in equilibrio sulla sottile linea che divide l'Orrendo dall'Agghiacciante. Evitatelo come se fosse infetto.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...