Google+ Pazzi per il Cinema: 28. Edge of Tomorrow - Senza domani (2014)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

lunedì 30 giugno 2014

28. Edge of Tomorrow - Senza domani (2014)

Donne, se amate i vostri uomini portateli al cinema a vedere questo film.
Uomini, se le vostre donne non vi vogliono accompagnare allora non è vero amore.
Uomini single, siete ancora qui? ANDATE-AL-CINEMA-ORA! ò_ó
Sono serio, film così devono essere visti al cinema, in 3D e con una confezione maxi di pop corn al caramello sulle gambe. Punto.

Invasioni aliene. Viaggi nel tempo. Tom Cruise in armatura. 
Sapete, vorrei raccontarvi qualcosa della storia ma il primo plot twist è talmente geniale che non voglio rovinarvi nulla. E qui va fatto un plauso al trailer che per una volta non riassume l'intera pellicola in due minuti.
Vedete, per quanto Edge of Tomorrow sia inequivocabilmente un film di guerra, non mancano toni tipici da commedia a stemperare non poco la vicenda e che regalano addirittura qualche risata. L'equilibrio ottenuto è di una tale eleganza che è incredibile si tratti di un mero film d'intrattenimento. Certo, l'originalità non è il punto forte della produzione e le due idee di numero che sorreggono il film non sono per nulla nuove al mondo del Cinema. Tuttavia se siamo i tipi che cercano il nuovo a tutti i costi non ci rivolgiamo certo ad americanate d'intrattenimento, no?

Con Tom Cruise protagonista sappiamo già esattamente cosa aspettarci. Bene Emily Blunt che dopo I guardiani del destino e Looper torna al cinema fantascientifico non nei panni della fragile donzella ma più infuriata che mai. Personalmente la preferivo ai tempi de Il club di Jane Austen, ma qui la sua interpretazione funziona ed è questo ciò che conta. Menzione d'onore al design delle armature ed alla regia mai confusionaria. Il montaggio azzeccato chiude il quadro su un film che è una gioia per gli occhi e un po' meno per le orecchie: persino io ad un certo punto ho pensato che le esplosioni sullo schermo fossero troppe.
Altra nota negativa è un terribile errore logico dovuto ai viaggi nel tempo nella seconda metà del film che gli spettatori più attenti e pignoli non mancheranno di notare. Però bisogna ammettere che anche i grandi del genere non sono esenti da simili sviste e che mica tutti i film sono come Primer, no? 

Consigliato a:
Chi nel sentire "fantascienza", "viaggio nel tempo" e "TomCruiseInArmaturaSuperPowahOMG!!1!" gli luccicano gli occhi.

Sconsigliato a:
Chi non sopporta i film spaccatimpani. Per quanto la storia sia ben narrata, uscireste inesorabilmente dal cinema con un mal di testa formato famiglia.

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...