Google+ Pazzi per il Cinema: 7. Flight (2012)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

sabato 26 gennaio 2013

7. Flight (2012)

Sono triste.
Sia chiaro, non perché mi sento derubato di 5€ o di 139 minuti di vita. Sono triste per Robert Zemeckis.
Caro Robert, da questo film ho capito che negli ultimi dieci anni devi avere avuto seri problemi di alcolismo, altrimenti non si capisce come mai dopo aver diretto film come Ritorno al futuro, Forrest Gump o Le verità nascoste tu abbia potuto dedicare il tuo talento a questa produzione.
Il film non comunica nulla. Parla di questo pilota che beve e si fa di coca.
Sto banalizzando? Certo che sì ma francamente sono stato seduto in sala per oltre due ore col pensiero “ma dove vuole andare a parare?”

Da un punto di vista oggettivo è innegabile la prova d’attore perfetta di Denzel Washington, che non a caso gli è valsa la nomination come miglior attore protagonista sia ai Golden Globe che agli Oscar.
Sulla regia poi c’è poco da dire, è di altissimo livello e senza alcuna sbavatura.
Ma bastano queste due cose per fare un buon film?
No che non bastano. Altrimenti saremmo tutti dei Guidobaldo Maria Riccardelli, che guardiamo i dettagli degli stivali, l’occhio della madre e la carrozzella col bambino senza renderci conto che vista da lontano l’intera produzione è una cagata pazzesca.
Se pensiamo poi che il film è candidato agli oscar come miglior sceneggiatura originale... ma scherziamo? Mi vengono i brividi al pensiero che possa vincere.

Consigliato a:
Chi ha problemi con la bottiglia.

Sconsigliato a:
Tutti quelli a cui voglio bene, non li sottoporrei mai alla tortura di guardare questo film.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...