Google+ Pazzi per il Cinema: 9. Cloud Atlas (2012)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

martedì 29 gennaio 2013

9. Cloud Atlas (2012)

Cosa deve saper fare un film?
Emozionare?
Riflettere?
Intrattenere?
Molti film sanno fare bene una di queste cose e li consideriamo dei film buoni.
Altri ne sanno fare bene due e li consideriamo dei film ottimi.
Pochi le sanno fare bene tutte e tre e li consideriamo dei capolavori.
Cloud Atlas è un capolavoro. È chiaramente perfetto in tutte le sue parti. Raramente ci si trova di fronte a prodotti simili.
La regia fa molto bene il suo dovere, le musiche sono bellissime e sugli attori dico solo una parola: superbi!

Avete mai provato al termine della visione di un film la sensazione di aver assistito a qualcosa di grandioso ma di non essere riusciti a comprenderne appieno l’essenza? Come se qualcosa vi fosse sfuggito.
Ci sono film che non finisci mai di vedere. Ogni volta che li rivedi noti particolari nuovi, comprendi concetti che prima ti erano sfuggiti, inquadri meglio la psicologia di quel determinato personaggio. Ad esempio è quello che provo ogni volta che rivedo 2001 o Blade Runner. Sono film “vivi”, che invece di scivolarti addosso ci passano attraverso lasciando parti di essi dentro il nostro spirito.

Ma prestate attenzione.
Film così vanno gustati quando siamo dell’umore giusto altrimenti corriamo il rischio di non goderceli. Pur non essendo questa una pellicola eccessivamente ermetica è meglio prendere esempio dal seguente dialogo tratto da un film che con Cloud Atlas non centra nulla ma che è efficace allo scopo:

Julienne: Tu sei Michael, sei in un famoso ristorante francese e ordini creme brulè come dessert: è bella a vedersi, è dolce, è insopportabilmente perfetta. All'improvviso Michael si rende conto che non "vuole" la creme brulè... no, vuole un'altra cosa.
Kim: E che cosa vuole invece?
Julienne: Gelatina...
Kim: Gelatina?! Perché la gelatina?
Julienne: Perché è più di suo gusto la gelatina! La gelatina risponde di più ai sui gusti, capisco che in confronto alla creme brulè è solo gelatina, ma probabilmente è quella che ci vuole per lui.

Quindi se siete in un periodo un po’ più leggero della vostra vita va bene lo stesso, semplicemente è possibile che preferiate la gelatina a Cloud Atlas.

Consigliato a:
Chi ha voglia di emozionarsi. Di film così ne esce uno ogni dieci anni, se va bene.

Sconsigliato a:
Chi in un film cerca la spensieratezza, qui le domande poste allo spettatore sono così numerose e profonde che ci penserete per parecchio tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...