Google+ Pazzi per il Cinema: 60. La leggenda di Beowulf (2007)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 12 settembre 2013

60. La leggenda di Beowulf (2007)

Presto, fate in fretta! Non c'è un minuto da perdere! Mandate polizia e paramedici a casa di Zemeckis e ditegli di guardare in cantina. Troveranno un bozzolo. Fate attenzione! All'interno è intrappolato il vero Robert Zemeckis! Liberatelo!

Non c'è altra spiegazione per giustificare i suoi ultimi orrendi film, gli alieni devono averlo sostituito nel 2000, subito dopo aver finito di girare Le verità nascoste.
Ma per l'amor di Dio! Mi avevano parlato male di questo "film" ma mai mi sarei aspettato uno scempio simile.
Gli attori poi! Anthony Hopkins, John Malkovich, la Jolie! LA JOLIE!!! Va bene che Zemeckis (se poi è davvero lui) ultimamente ha perso il senno ma questo non lo accetto. Come ha potuto prendere tre dei miei attori preferiti e convincerli a prestarsi a questa carnevalata?

Tecnicamente poi questa pellicola è davvero imbarazzante e questo non è tollerabile in un film girato completamente in computer grafica che dovrebbe fare della maestosità visiva il proprio cavallo di battaglia.
Altro che motion capture, le animazioni sono terribilmente legnose ed inverosimili. Inoltre non è tollerabile che i modelli poligonali dei personaggi abbiano livelli di dettaglio tanto diversi tra loro. Diamine, c'è un abisso tra Beowulf e tutti gli altri. Per dirne una, la regina sembra fatta di plastica. Capite? Di plastica! Per non parlare poi delle numerose texture slavate messe in bella mostra da una regia estremamente scadente. Ebbene sì, l'ho detto. Robert Zemeckis ha girato un film con una REGIA SCADENTE. E non mi vengano a raccontare che è dovuto al tipo di tecnologia utilizzata perché quella mummia di Cameron con Avatar ha fatto molto meglio e non ho voglia di scomodare Kojima, David Cage o i ragazzi della Naughty Dog, ovvero gente che ci sa fare davvero con le macchine da presa virtuali.

Volete un film onesto, che sia piacevole da guardare e che sia tratto dallo stesso poema epico? Fatevi un favore e guardatevi Il tredicesimo guerriero, con un giovane e aitante Antonio Banderas quando ancora non parlava con le galline. Non sarà un capolavoro ma almeno è piacevole da guardare.


Consigliato a:
Chi soffre di insonnia.

Sconsigliato a:
Tutto il genere umano. Ma anche a vampiri, licantropi, fate ed altre creature magiche senzienti che popolano la Terra. Statene alla larga, TUTTI! 

2 commenti:

  1. Visto che hai scommesso con te stesso di arrivare a 200 entro il 31/12, questo mappazzone ti è servito a mettere una tacca in più
    d'altra parte HAI VISTO DI PEGGIO (ho notato ciofeche come COWBOYS&ALIENS, HanselGretel-Ammazzastreghe, Pazzedime, ecc) e quindi CORAGGIO: prima o poi qualche bel film lo trovi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, è vero!
      Grazie dell'incoraggiamento. ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...