Google+ Pazzi per il Cinema: 68. Rush (2013)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

martedì 15 ottobre 2013

68. Rush (2013)

È in momenti come questi che capisco di non essere un blogger abbastanza bravo. Vedete, vorrei scrivere un articolo sobrio ma appassionato, che vi invogli ad andare a vedere questo film stasera stessa. Mi piacerebbe essere in grado di tesserne le lodi come fanno i grandi critici, scrivere ineccepibili commenti tecnici pur trasmettendo contemporaneamente la mia passione per il buon Cinema. Ma non ne sono in grado. Però dato che è una settimana che non pubblico nulla qualcosa me la devo pur inventare, hai visto mai poi che la Detassis o Sinopoli passino di qui per caso... ma parliamo un po' del film sennò tanto vale tenere in piedi un blog di Cinema.

Senza mezze misure vi dico che questo film è ineccepibile sotto tutti i punti di vista e rappresenta il matrimonio perfetto tra coerenza storica e ricchezza narrativa che raramente altri film sono riusciti ad ottenere. La regia poi... Ron Howard guida la macchina da presa in maniera mirabile, ponendo le inquadrature a servizio della sceneggiatura ora con campi lunghi ed illustrativi, ora soffermandosi su dettagli e particolari (uno su tutti il tic nervoso dell'accendino...)
La sceneggiatura dipinge due protagonisti ottimi e profondi e gli attori, oltre a competere sulla pista (per finta), fanno a gara (davvero) a chi recita meglio. È difficile stabilire chi sia il migliore, se il tedesco Daniel Brühl oppure il Grande e Potente Thor ehm... volevo dire Chris Hemsworth. Vabbè dai, a parte gli scherzi vi assicuro che questi personaggi vi rimarranno nel cuore per parecchio tempo.

Rush è il perfetto connubio tra film di intrattenimento e film drammatico, di quelli in grado di far conoscere il grande Cinema alle masse. Troppo spesso vengono associate al "Grande Cinema" certe pellicole che neanche Guidobaldo Maria Riccardelli avrebbe il coraggio di guardare. Ebbene, adesso abbiamo un film "d'autore" che è contemporaneamente anche un ottimo film d'intrattenimento, di quelli che escono troppo raramente per non consigliarli a chiunque.

Consigliato a:
Chiunque, appunto.

Sconsigliato a:
Sapete, sono qui davanti allo schermo da parecchi minuti ormai che fisso il cursore lampeggiante e comincio a temere che possa rimanermi impresso sulla retina ed ammetto che non mi viene in mente nessuno a cui non consigliare questo film, quindi... ANDATE A VEDERLO! ORA! ò_ò


...


...


...



Siete ancora qui?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...