Google+ Pazzi per il Cinema: Dario Argento: I film del nuovo millennio (parte 2)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

venerdì 30 gennaio 2015

Dario Argento: I film del nuovo millennio (parte 2)

Eccoci qui. Gli ultimi due film dello speciale. Ma tagliamo corto e cominciamo subito, che di cose da dire ce ne sono parecchie!

18. Giallo (2009)
Ricordate Attila: Flagello di Dio? Quando Re Ardarico diceva: «Giallo... rolla funebre!»
Ecco, questo film è un inciampo talmente maldestro da stroncare una carriera. Non riesco a capire come il regista/autore di Profondo rosso, Tenebre e Opera abbia potuto girare un giallo come questo. Va bene che tecnicamente siamo una spanna sopra gli altri suoi lavori, ma a livello di contenti proprio non ci siamo. Il film decolla dopo oltre 40 minuti! Un tempo indecoroso e ben al di là dell'umana sopportazione. L'assassino, punto chiave in un film del genere, semplicemente non funziona. Non fa paura. Non crea tensione. E non è dovuto assolutamente al fatto che ne conosciamo l'identità fin dagli inizi (Colombo docet). Semplicemente non ha un briciolo di carisma, non suscita né empatia né paura, risultando un personaggio magari ben concepito ma molto mal sviluppato. Inoltre i fan del gore resteranno molto delusi: il film sembra passato sotto le mani della censura di Italia 1, e chi deve capire capisca...
Voto:


19. Dracula 3D (2012)
« Io ne ho fatti film che voi spettatori non potreste immaginarvi:
film di combattimento ispirati a Zatōichi nei panni di un cieco,
e ho vissuto il futuro di Ridley Scott ed il fantasy di Richard Donner.
E tutti quei ruoli andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.
È tempo di girare Dracula 3D. »
[Cit. Van Helsing/Rutger Hauer in Dracula 3D]

Io lo so perché Rutger Hauer sì è prestato a questa carnevalata. Perché Dracula 3D, sulla carta, non è affatto una carnevalata. È "Dracula" fatto da Argento! Dentro troviamo tutti gli ingredienti tipici dei suoi lavori. Morti creative. Trovate geniali. Inquadrature meravigliose. Certo, le inquadrature sono anche lunghe e molto "teatrali" ma cavolo, se dopo 18 film ci si aspetta qualcosa di diverso allora significa che non si è capito nulla. Inoltre la fotografia è piuttosto buona, soprattutto negli interni e nelle scene notturne. Roba che certi registi avrebbero solo da imparare.
Allora cosa affossa inesorabilmente questa produzione? 
Ve lo dico io: gli effetti visivi. Ora, io credo che l'aspetto esteriore di un film non debba essere anche l'unico aspetto al quale si guarda, però come si fa a realizzare nel 2012 effetti tanto... Come è quel termine tecnico? Ah, sì: BRUTTI. Vedete, è inutile avere il colpo di genio di trasformare Dracula in una creatura figlia del Male, in grado di assumere orrorifiche sembianze, quando quegli incompetenti del reparto effetti visivi lavorano con i piedi (per non dire altro...) I modelli poligonali spogli, l'illuminazione sbagliata e meno poligoni di un personaggio della Playstation 2 rendono le scene in computer grafica talmente male che hanno un unico effetto sul pubblico: strappare involontarie risate. Di conseguenza, la cosiddetta "sospensione dell'incredulità" viene meno e questo distrugge l'unica colonna portante di un film horror: la tensione.
Del sonoro poi non ne parliamo nemmeno perché sarebbe vilipendio di cadavere
Darione, io non sono nessuno e tu non mi conosci, ma un consiglio voglio dartelo lo stesso: nel prossimo film il controllo qualità affidalo a qualcuno capace e di cui ti fidi. In Dracula 3D degli incompetenti hanno buttato al vento il tuo lavoro. Senza rispetto. Senza dignità.
Voto:


Bene, direi che qui abbiamo finito. Vi do appuntamento a settimana prossima per tirare le somme sullo speciale e discutere su cosa recensire dopo... Sapete una cosa? Non credevo che sarei riuscito a terminare questo speciale. Non parlo del fatto di dover guardare 19 film in così poco tempo. I cinefili tra voi sanno che in un mese la quota è quella. Parlo proprio della capacità di scriverne per tutti la recensione. Non avete idea di quanto tempo portino via quelle 1000 battute scarse per ogni film. Ma per il Cinema, per la nostra passione, ne vale sicuramente la pena, non trovate?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...