Google+ Pazzi per il Cinema: 16. Effetto Notte (1973)
Icon RSS Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon Tumblr

giovedì 7 febbraio 2013

16. Effetto Notte (1973)

Tecnicamente questa pellicola è ineccepibile, è tutto assolutamente perfetto, dai movimenti di macchina alla caratterizzazione dei personaggi.
Credo proprio che questo sia il film con la migliore regia che io abbia mai visto. Ogni singola inquadratura è un omaggio alla settima arte. Inoltre questo è uno di quei rari film che parlano di “fare Cinema”, mostrando la vita sul set durante la realizzazione di una pellicola. Da notare poi che il personaggio/regista del film è interpretato dallo stesso Truffaut.
Tuttavia non è di questo che vorrei parlarvi...

Avete presente la sensazione che si prova quando si è innamorati?

Quando non riuscite a pensare ad altro se non alla persona amata?

Quando fareste qualunque cosa per lei e soprattutto quando l’unico vostro desiderio è renderla felice, magari (per i più romantici) attraverso una bella dichiarazione d’amore.
Ecco, questo film è LA dichiarazione d’amore fatta al Cinema.
Sullo schermo sentiamo la vita che c’è dietro la realizzazione di un film, la passione di chi vi si dedica anima e corpo. Ascoltiamo i pensieri e viviamo le scelte di chi sacrifica parte di se stesso per portare a termine il suo lavoro, ma osserviamo anche chi invece è lì solo perché è il suo lavoro e lo vive come un mestiere e nulla più.
Le immagini sullo schermo scorrono con tale dolcezza ed allo stesso tempo potenza che l’unico aggettivo che mi viene in mente per descrive questa opera è “struggente“.


Consigliato a:
Chi ama il cinema e magari ha sempre desiderato vedere cosa accade dietro la macchina da presa.

Sconsigliato a:
Chi non vive solo di pane e cinema. Questo sicuramente non è un film per tutti e rischiereste di annoiarvi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...